Home / Carmagnola / Buono Sport: pubblicata la graduatoria dei beneficiari

Buono Sport: pubblicata la graduatoria dei beneficiari

Ben 97 le domande presentate per il Buono Sport comunale, di cui 70 sono state accettate. Sono 19 le associazioni sportive carmagnolesi che hanno aderito al progetto promosso dall’Assessorato allo Sport.

buono sport carmagnolaIl Comune di Carmagnola ha pubblicato la graduatoria dei beneficiari del Buono Sport, progetto dell’Assessorato allo Sport volto a offrire un’agevolazione economica per la pratica sportiva dei bambini/ragazzi in età dalla prima elementare alla terza media.

Il progetto è giunto quest’anno alla sua seconda edizione, con grande riscontro tra i carmagnolesi.
Le domande pervenute risultano essere 97, quasi il doppio rispetto all’anno scorso, delle quali quattro giudicate non ammissibili per mancanza dei requisiti richiesti -spiegano dagli uffici comunali- In relazione alle risorse disponibili, è stato possibile accontentare 70 bambini/ragazzi, che potranno dunque svolgere per tutto l’anno una attività sportiva grazie all’aiuto del Comune e con la fattiva collaborazione di moltissime realtà associative sportive del territorio, che hanno aderito al progetto in numero di 19“.

In dettaglio, rispetto al costo vivo del corso praticato dalle Associazioni sportive, per 27 richieste la percentuale di agevolazione (ovvero di spesa sostenuta dal Comune al posto dell’utente) è stata del 70%; per 12 richieste la percentuale si è collocata sul 60% mentre per le rimanenti 31 il valore è pari al 50%.
Come previsto, l’agevolazione economica in oggetto verrà erogata dal Comune direttamente alle Associazioni interessate, sotto forma di contributo al termine della stagione sportiva“, sottolineano dal Comune.

Gli sport maggiormente richiesti sono stati il nuoto (25 domande) e il calcio (21 domande), seguite dalle arti marziali karate-judo (10 domande), pallacanestro (9 domande), kick-boxing e ginnastica artistica (6 domande cadauna).

Il Buono Sport rappresenta una importante azione di intervento nel campo della promozione dell’attività motorio/sportiva a favore di quelle famiglie che stanno vivendo un momento di difficoltà economica -afferma l’assessore allo sport, Massimiliano PampaloniPer il secondo anno, grazie all’azione dell’Amministrazione, potrà essere praticato anche dai bambini che diversamente non avrebbero potuto”.

Leggi anche

Mattarella ordinanza anti accattonaggio

Il Presidente della Repubblica annulla l’ordinanza anti-accattonaggio

Il Quirinale ha recepito ufficialmente il parere del Consiglio di Stato e accolto il ricorso …