Home / Carmagnola / Ai Cappuccini si celebra la festa di Sant’Antonio Abate

Ai Cappuccini si celebra la festa di Sant’Antonio Abate

Domenica 20 in programma a Carmagnola, nel parco di Cascina Vigna, la tradizionale benedizione degli animali. Dal 17 rosario e preghiera nella chiesetta dedicata al Santo. Sant’Antonio Abate è considerato il protettore degli animali domestici.

Sant'Antonio Abate
Sant’Antonio Abate nell’iconografia tradizionale cattolica

Tornano anche quest’anno le celebrazioni per la festa di Sant’Antonio Abate, nella chiesetta dei Cappuccini a lui dedicata.

Il 17, 18 e 19 gennaio è in programma il triduo di preghiera, con recita del santo rosario; inizio alle ore 17,30.

Domenica 20 gennaio il momento clou della festa. Alle 11,15 si terrà la messa solenne, sempre nella chiesetta di Sant’Antonio Abate.
A seguire, nel parco di Cascina Vigna in via San Francesco di Sales 188, è in programma la tradizionale cerimonia di distribuzione del pane benedetto e la benedizione degli animali.

Tutti i fedeli sono invitati a partecipare, anche con i loro amici animali.
Per maggiori informazioni, contattare Osella al 333-6744395.

Sant’Antonio è stato un abate ed eremita egiziano, considerato il fondatore del monachesimo cristiano e il primo degli abati.
E’ patrono dei macellai e salumai, dei contadini e degli allevatori, nonché protettore degli animali domestici. Per questo, in occasione della sua festa il 17 gennaio, tradizionalmente la Chiesa benedice gli animali e le stalle, ponendoli sotto la protezione del santo, seguendo una tradizione nata nel Medioevo in terra tedesca.

Leggi anche

Santa Maria della Pieve Pancalieri

La cappella di Pancalieri torna all’antico splendore

Completato un accurato intervento di restauro della chiesa di Santa Maria della Pieve, a Pancalieri, …