Home / Carignano / Circonvallazione di Carmagnola, la questione in Regione

Circonvallazione di Carmagnola, la questione in Regione

Interrogazione del consigliere Elvio Rostagno (PD) sui tempi di progettazione e realizzazione della circonvallazione carmagnolese, con risposta dell’assessore regionale ai trasporti Francesco Balocco. Oltre alla Variante Est, si è parlato anche di Bretella Nord.

 

Balocco Consiglio regionale circonvallazione
L’assessore Balocco in Consiglio regionale

Il consigliere regionale Elvio Rostagno (Partito Democratico) ha presentato una domanda nel corso del question time in Consiglio regionale, nella seduta dello scorso 27 novembre, chiedendo informazioni alla Giunta Chiamparino sull’iter dei lavori previsti per la circonvallazione di Carmagnola.

Il titolo dell’interrogazione era riferito alla sola Variante Est e citava in particolare le tempistiche, sia di progettazione che di realizzazione di quell’opera, ma l’intervento ha riguardato soprattutto il completamento della cosiddetta “C rovesciata”, con la costruzione della Bretella Nord.

Ci sono state diverse vicissitudini legate sia ai tempi sia per quanto riguarda le scelte logistiche prese, che ad oggi hanno fatto sì che sia stato realizzato solo un piccolo tronco, la Bretella Sud, che avrebbe dovuto portare a un casello mai realizzato, e su cui oggi vi sono valutazioni negative rispetto alla sua costruzione“, ha sottolineato Rostagno, vice-presidente del Consiglio regionale.

Elvio Rostagno PD circonvallazione Carmagnola
Il consigliere regionale Elvio Rostagno (PD)

Sappiamo che si andrà avanti a breve con nuovi lavori, ma ci interessa anche sapere se verrà realizzato il terzo lotto, quello definitivo e fondamentale per il completamento della circonvallazione carmagnolese”, è stata la chiusura del consigliere PD, che di fatto ha ripreso quanto contenuto nel documento approvato all’unanimità, la stessa sera, dal Consiglio comunale di Carmagnola.

La riposta della Giunta regionale è stata affidata all’assessore ai trasporti, Francesco Balocco, che ha da subito fatto riferimento alla circonvallazione nella sua interezza.
Nel marzo scorso ho scritto al Ministero delle Infrastrutture per chiedere che autorizzasse il concessionario autostradale a progettare e realizzare la variante Nord-Est di Carmagnola, collegandola con il casello e al tratto già realizzato da Anas nella parte sud della città. La convenzione per il primo tratto è stata definita, con un intervento economico della Regione Piemonte per 500 mila euro, e si è già previsto anche un secondo tronco di collegamento tra la statale di Villastellone e la statale 20, che a breve torneranno ad Anas“.

L’assessore regionale ha sottolineato come il tratto dalle Due Province al casello di via Poirino sarà in capo al concessionario autostradale, mentre il proseguimento a nord (dal casello fino alle due statali citate) spetterà all’Anas.
Balocco ha anche ribadito che la variante nord-est risulta meno onerosa e più rapida rispetto a creare un secondo casello sull’A6.

Leggi anche

Marinai Carmagnola attestato

Attestato di benemerenza ai Marinai di Carmagnola

Il Gruppo ANMI Carmagnola ha ricevuto il prestigioso riconoscimento dall’Associazione Nazionale Marinai d’Italia per le …