Home / Carignano / Covar14 – “Rifiuti:opportunità e sfide”

Covar14 – “Rifiuti:opportunità e sfide”

C’è tempo fino a venerdì 1 giugno per partecipare al premio istituito dal Covar14.

Data da salvare per i laureati, autori di tesi dedicate alla gestione dei rifiuti, che hanno tempo fino a venerdì 1 giugno per presentare il proprio lavoro e partecipare alla seconda edizione del premio Waste: Opportunity and Challenges, istituito a settembre 2015 dall’Assemblea dei sindaci del Covar14.

Rifiuti: opportunità e sfide” è il tema che il consorzio propone come filo conduttore del premio e come stimolo per gli studenti universitari interessati a sviluppare l’argomento e a fornire, attraverso i propri studi, spunti di approfondimento per il settore. Alla tesi scelta dalla commissione giudicante è assegnato un riconoscimento di 1.000 euro, mentre per la seconda sono previsti 500 euro.

L’indirizzo dettato dall’Assemblea dei sindaci ci porta a guardare avanti, sostenendo e affiancando questi giovani che, domani, potrebbero dettare le nuove linee di gestione dei rifiuti o partecipare attivamente a formare nuovi comportamenti, nella direzione del rispetto dell’ambiente – commenta Leonardo Di Crescenzo, presidente del Consiglio di Amministrazione Covar14 – La collaborazione con il dipartimento di Igiene Ambientale del Politecnico di Torino, che ha diffuso il bando tra i suoi laureati e partecipa, con suoi docenti, alla valutazione delle tesi, è un
passo importante e ci gratifica il fatto che l’Università riconosca il valore di questa iniziativa”.

Possono concorrere al premio i laureati che abbiano discusso, da non più di 18 mesi, una tesi di laurea magistrale/ specialistica dedicata a gestione e post conduzione delle discariche, tariffazione, raccolta differenziata. La data di discussione è calcolata a ritroso dalla presentazione della candidatura e il voto ottenuto non deve essere inferiore 100/110. A parità di merito, per indicare la tesi vincente sono considerati un valore aggiunto i contenuti con approccio innovativo su attività legate all’ambito del consorzio. La commissione di valutazione è formata dal presidente dell’Assemblea dei sindaci di Covar14, da un esponente del Consiglio di Amministrazione designato dal presidente, dalle responsabili dell’area servizi ambientali e dell’area tecnica impianti del consorzio, da docenti universitari e professionisti con competenze specifiche.

La premiazione è prevista in ottobre e le tesi vincitrici saranno pubblicate sul sito del Covar14.

La domanda di partecipazione va inoltrata on line all’indirizzo servizi@covar14.it, e deve contenere la tesi (su file che non superi i 7 mega), un abstract (massimo 4 facciate) in pdf; una breve lettera di accompagnamento del docente che ha seguito la redazione dell’elaborato, il curriculum vitae dell’autore redatto in formato europeo, il modulo di accompagnamento pubblicato sul sito internet, all’indirizzo www.covar14.it.
Solo nel caso che il file della tesi superi la dimensione indicata è possibile inviare tutta la documentazione richiesta, con tesi su cd-rom, via posta raccomandata con ricevuta di ritorno, a Consorzio Valorizzazione Rifiuti 14, via Cagliero 3/I, 10041 Carignano (To).

Leggi anche

bonifica amianto eternit

Smaltimento amianto: dalla Regione un contributo per i privati

Il Comune ha ottenuto dalla Regione Piemonte un contributo per le operazioni di raccolta, trasporto …