Home / Carmagnola / Piattaforma logistica LIDL: “parere sostanzialmente positivo”

Piattaforma logistica LIDL: “parere sostanzialmente positivo”

Il sindaco Gaveglio annuncia l’esito del primo incontro della Conferenza tecnica con Regione, Città Metropolitana e Arpa Piemonte. “Il progetto LIDL è un’operazione importante per l’economia di Carmagnola“.
Domani in Consiglio comunale saranno discusse le preoccupazioni emerse in ambito ambientale.

Una piattaforma logistica LIDL

Si è tenuta oggi, in Città Metropolitana a Torino, la prima riunione della Conferenza tecnica che deve esprimersi sull’insediamento a Carmagnola della nuova piattaforma merci LIDL per il Nord Ovest, destinata a diventare il più grande polo logistico italiano della catena tedesca di discount.

Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Arpa hanno dato un parere sostanzialmente positivocommenta a caldo il sindaco, Ivana GaveglioSono state richieste alcune integrazioni per il completamento del progetto e suggerite alcune indicazioni di tipo tecnico“.

Gaveglio non esita a definirsi soddisfatta dell’esito di questo primo incontro, guardando al futuro: “Si tratta di un’operazione davvero importante per l’economia di Carmagnola, in un’area che aveva da anni una destinazione produttiva. Sarà accompagnata da opere di compensazione sul territorio, a favore di tutta la collettività“.

La nuova piattaforma merci LIDL è prevista all’interno dell’area industriale di Santa Rita, a est del centro storico, oltre il nuovo parco commerciale Bennet e nei pressi di un’azienda specializzata in logistica e trasporti su gomma.

Si tratterà di un maxi-capannone di oltre 200 metri di lunghezza per circa 20 di altezza (in deroga alle norme di piano regolatore) e dalla superficie totale di quasi 50 mila metri quadri.
Il tutto a breve distanza dal casello autostradale dell’A6 Torino-Savona e nelle vicinanze di quella che dovrebbe essere la futura tangenziale nord-est di Carmagnola.

All’interno della struttura verranno movimentate e smistate le merci per rifornire i supermercati LIDL di tutto il Nord Ovest Italia.
E’ prevista la creazione di almeno 150 posti di lavoro, oltre all’indotto.

Dall’altro lato, però, sono già emerse diverse preoccupazioni legate soprattutto agli aspetti ambientali, in senso lato: l’impatto paesaggistico, il consumo di suolo, la presenza di nuovi Tir ad appesantire il traffico e l’aria della città.

Un aspetto, quest’ultimo, che il sindaco Gaveglio ha da subito minimizzato, facendo riferimento al piano del traffico allegato al progetto: “si indica un impatto minimo, poiché l’area prescelta è a ridosso dell’autostrada“.

La questione verrà comunque ripresa domani sera, martedì, nel corso della seduta di dicembre del Consiglio comunale, dove il Partito Democratico ha presentato un’interpellanza alla Giunta proprio per avere chiarimenti e risposte ad alcuni primi interrogativi. 

L’operazione, da parte di LIDL Italia, ha preso il via lo scorso aprile, con la presentazione della prima bozza di progetto, ed è stata formalmente avvallata dall’Amministrazione comunale lo scorso 26 ottobre, con delibera di Giunta.

Al termine della Conferenza tecnica, in caso di esito positivo, il progetto finale verrà pubblicato e sarà possibile presentare osservazioni
L’ultimo passaggio sarà in Consiglio comunale, essendo necessaria una variante semplificata al Piano regolatore generale del Comune di Carmagnola.

Leggi anche

Polo logistico LIDL Carmagnola

Polo logistico LIDL: incontro in biblioteca con il PD

Domani sera i consiglieri del Partito Democratico organizzano una serata per discutere con la popolazione …