Gli Alpini di Villastellone festeggiano 85 anni

282

Domani, domenica 7 aprile, gli Alpini di Villastellone si radunano per festeggiare la fondazione del gruppo nel 1934, ad opera del cavalier Alloatti.

Alpini di Villastellone

Domani, domenica 7 aprile, si celebra la festa degli alpini di Villastellone, a 85 anni dalla fondazione (anche se fin dai primi anni Trenta già si radunavano insieme con il gruppo di Carignano).

In quel lontano 1934 l’alpino Guido Riccardo Alloatti, un “ragazzo del ’99”, visto che erano 28 alpini in paese, propose di iscriversi alla sezione di Torino.
La proposta venne accolta con entusiasmo, e diede origine all’attuale gruppo di Villastellone.

La situazione nel periodo bellico ebbe un fisiologico rallentamento ma, superato il conflitto, il cavalier Alloatti riuscì a ripristinare le fila con una dozzina di alpini.
Dopo un trentennio di costante impegno, quando il testimone venne preso dal successore Giorgio Francia nel 1965, il gruppo superava le 130 unità.

Dopo Francia si sono succeduti vari capigruppo: Emilio Ronco, Carlo Marcellino, Michele Rossi, Carlo Tonetti sino all’attuale eclettico ed inarrestabile Elso Vola.

La festa di domenica si svolgerà con il seguente programma: messa alla parrocchia di Villastellone in ricordo dei defunti, a seguire un rinfresco per poi seguire a pranzo con l’asparagiata, alle ore 12,30 nella sede del seicentesco complesso di Santa Croce, che da 50 anni ospita il gruppo, punto in cui trovare il calore della fraterna amicizia e disponibilità del corpo degli Alpini.