Aperilibro con il noir “L’ultima sonata”

492

Con i suoi romanzi, Cristina Rava ha saputo conquistare migliaia di lettori e da tempo il Gruppo di Lettura la corteggiava per poterla condurre a Carmagnola.

Finalmente, sarà proprio lei la protagonista dell’Aperilibro di giovedì di 29 marzo. La serata avrà luogo alla Trattoria della Vigna in via San Francesco di Sales 188 a partire dalle 19:30, con un’apericena a buffet più un prelibato primo a sorpresa. A seguire, chiacchierata informale con la scrittrice e firma copie.

Cristina Rava, classe 1958, è nata e vive ad Albenga, nel Ponente ligure, dove sono ambientati i suoi libri. Dopo aver iniziato gli studi in medicina, ha fatto tutt’altro, lavorando nel settore dell’abbigliamento e poi in campagna, ma sempre con la scrittura come “salvagente per galleggiare nella vita”. Già autrice di due raccolte di racconti e di una memoria storica, tutte legate al territorio ligure, dal 2007 ha intrapreso la via del noir.

A Carmagnola presenta “L’ultima sonata”, vicenda in cui l’amatissimo medico legale Ardelia Spinola, personaggio da lei creato, dovrà confrontarsi con una donna intrigante e dalla mente acuta: un romanzo in cui le ragioni del presente hanno il loro seme nel passato, perché è da lì che veniamo e da lì inizia la nostra storia.

«Il sentiero della chiesetta di San Marco, nell’entroterra di Albenga, è la meta ideale per le gite degli innamorati. Ma i due corpi sdraiati sul prato, in quel pomeriggio di settembre, sono senza vita. La coppia, uccisa a colpi d’arma da fuoco, è disposta in una macabra messinscena, vestita di tutto punto con abiti d’epoca come in una stravagante cerimonia. A eseguire l’autopsia è il medico legale Ardelia Spinola. Anche se non vuole ammetterlo, quello che ha per le mani è un caso singolare, e fatica a non lasciarsi coinvolgere nelle indagini. Eppure l’ha promesso a sé stessa: questa volta deve starne fuori, costi quel che costi. Del resto, ha ben altre faccende di cui occuparsi. Prima di tutto i suoi amati gatti che hanno sempre bisogno di lei, e poi c’è Arturo, l’affascinante apicoltore piemontese con cui da qualche tempo condivide gioie e dolori, che è sempre più sfuggente e, come se non bastasse, continua a pungolarla a proposito di un vecchio amore. Ma basta l’incontro inaspettato con una donna a un tempo magnetica e glaciale, che mostra un morboso interesse per l’omicidio della coppia, a far sgretolare tutti i buoni propositi di Ardelia di restare fuori dal caso. E se il loro non fosse stato un incontro fortuito? Il suo proverbiale intuito le dice di non fermarsi alle apparenze, di scavare fino in fondo per scoprire cosa si cela dietro quell’impenetrabile freddezza. Perché spesso la verità si nasconde nei piccoli dettagli che tradiscono anche il più esperto dissimulatore. E Ardelia vuole arrivare alla verità, anche se questo significa mettere in pericolo la sua stessa vita».

Durante la serata dell’Aperilibro di marzo verrà svelato in anteprima anche il nome del terzo scrittore che sarà protagonista di una delle cinque serate di Letti di Notte 2018, evento che avrà luogo proprio nel cortile del parco della Vigna da martedì 12 a sabato 16 giugno. Menù apericena (acqua e caffè inclusi) al costo di 12 euro. Per informazioni e prenotazioni chiamare il 392-5938504.