Biodiversità Carmagnolese; flora e fauna della nostra pianura…quanto ce ne resta?

271

L’evento, a cura di Giovanni Boano – direttore del Museo di Storia Naturale-, è in programma venerdì 20 aprile alle ore 21 presso la Sala Monviso al Parco Cascina Vigna a Carmagnola.

Tema dalla serata: “La conservazione della biodiversità, una cui misura approssimativa è data dal numero di specie presenti in un determinato territorio, è essenziale da un punto di vista naturalistico, culturale e al fine di conservare i processi essenziali che regolano il funzionamento della biosfera”.

“In Europa – proseguono gli organizzatori- , l’Italia, per posizione geografica, storia geologica, clima è uno dei paesi a massima biodiversità, ma va detto che, in molte zone, essa vi è anche molto compromessa e in rapido declino. Le zone più a rischio di perdita di biodiversità sono quelle più utilizzate dall’uomo, in genere le pianure fertili e ben irrigate, coltivate intensivamente e oggi ovviamente ricche di industrie, strade, città”.

“Il Territorio di Carmagnola ci offre un esempio molto interessante per accennare alla ricchezza della biodiversità della Pianura Padana, ai suoi cambiamenti nel tempo, alle minacce dovute agli sviluppi agricoli, industriali e urbanistici ed alla funzione delle aree protette per la sua conservazione – concludono da Il Platano-. La presentazione, pur incentrata sugli animali ed in particolare su uccelli, mammiferi, anfibi e rettili, fornirà sicuramente molte informazioni e spunti da approfondire con la discussione e  opportune letture”.

L’incontro è organizzato dal Museo Civico di Storia Naturale di Carmagnola e dal circolo Legambiente Il Platano ed è inserito nel progetto VisPO – Volunteer Initiative for a Sustainable Po www.bevispo.eu

Evento Facebook:
www.facebook.com/events/327494481073279/