Cafè alzheimer: sono ricominciati gli incontri

611

Dopo la pausa estiva, nel mese di settembre il cafè Alzheimer ha ripreso i suoi incontri, con la presenza della Polizia Municipale di Carmagnola: l’agente Sclerandi Lina ha dialogato con i presenti, informandoli sulle misure da adottare per evitare i raggiri alle persone anziane, oltre a proporre misure di sicurezza da mettere in atto presso la propria abitazione.
Il pomeriggio del 22 ottobre sarà presente la dott.ssa Cristina Miceli, geriatra, che presenterà : “ le terapie non farmacologiche delle demenze.”
I partecipanti, come d’abitudine, potranno rivolgere domande e chiedere chiarimenti in relazione alle loro specifiche necessità.
Si rammenta che, presso il caffè Alzheimer, è disponibile un locale apposito e delle operatrici per accogliere i cittadini affetti dalla malattia di Alzheimer, che potranno soggiornarvi, ricevendo le attenzioni necessarie, mentre i loro famigliari si confronteranno, in altro locale, con i relatori del pomeriggio.
L’incontro si concluderà con un dolce momento conviviale.
Successivamente verranno resi noti gli argomenti oggetto di trattazione degli incontri futuri.

Nel 2014 grazie al lascito del dott. Giovanni Spina in ricordo e per volontà del figlio Michele è stato stilato un progetto a sostegno dei cittadini carmagnolesi affetti dalla malattia di Alzheimer: “Punto Alzheimer Carmagnola Centro della memoria”, con la collaborazione tra l’Asl TO5-S.C. Geriatria, il Cisa31, l’Associazione A.M.A. (Associazione Malati di Alzheimer) di Chieri ed il volontariato locale.
Nell’anno 2015 è stato attivato il progetto ed avviati:
– Una “Palestra Cognitiva” in cui vengano proposti e svolti esercizi per la memoria, con supporto informatico e la presenza di Operatori Specializzati. Tale servizio viene realizzato nei locali del CISA31, via Cavalli, 6 in Carmagnola ( si può prenotare presso il Consorzio al numero telefonico 011 9715208)
– Il“Cafè Alzheimer” come momento solidale e aggregativo periodico per malati e familiari di persone affette da Alzheimer, gestito con l’intervento di volontari ed operatori, finalizzato soprattutto al sostegno dei famigliari. Il Cafè è ospitato nei locali della Società Operaia di Mutuo Soccorso Francesco Bussone – Via Valobra, 143 in Carmagnola ( la partecipazione è aperta a tutte le persone interessate,senza necessità di prenotazione).

L’Associazione AMA – sezione distaccata di Carmagnola, si è dotata di un proprio conto corrente, che potrà essere utilizzato dai cittadini che vorranno sostenere questi servizi, mediante erogazioni liberali, al seguente n. IBAN:
A.M.A. – EROGAZIONI LIBERALI PER LA SEZIONE DISTACCATA DI CARMAGNOLA:
IBAN IT23K0883330800000100109715