Coco Cano illustra la copertina di un libro di Eduardo Galeano

212

L’artista carmagnolese Coco Cano, di origini uruguaiane, ha disegnato la copertina della nuova edizione di “Le vene aperte dell’America Latina”, celebre libro dello scrittore Eduardo Galeano.

Coco Cano Eduardo Galeano
La copertina illustrata da Coco Cano della nuova edizione del libro “Le vene aperte dell’America Latina”, presentata al Salone del Libro di Torino 2021

E’ opera del noto artista carmagnolese Coco Cano la copertina della nuova edizione del libro “Le vene aperte dell’America Latina”, in occasione dei 50 anni dalla prima edizione dell’opera del compianto scrittore e poeta sudamericano Eduardo Galeano.

Illustrare quella copertina è stato per me un piacere immenso -dichiara Coco Cano- Con Eduardo abbiamo condiviso anni di fraterna amicizia e di profondo rispetto l’uno per l’altro e la sua dipartita è stata per me motivo di grande dolore. Poter contribuire con i miei colori alla sua opera più importante, nella riedizione che ne celebra i 50 anni con un saggio di Andrea Staid, è un emozione davvero enorme“.

Il volume è pubblicato dalla casa editrice Sur ed è stato presentato in questi giorni al Salone internazionale del Libro di Torino; sarà presto disponibile in libreria.

Coco Cano è nato a Montevideo nel 1952; oggi vive tra Carmagnola e la capitale dell’Uruguay. Ha studiato all’Accademia Nazionale delle Belle Arti di Montevideo, perfezionando i suoi studi in Spagna e Italia.

Coco Cano Eduardo Galeano
Un particolare dell’illustrazione curata dall’artista carmagnolese, di origini uruguaiane

Ha lavorato in diversi ambiti della comunicazione e dell’immagine e ricoperto la carica di Assessore alla Cultura e Comunicazione del Comune di Carmagnola; è stato coordinatore della civica Galleria d’Arte contemporanea di Carmagnola “Palazzo Lomellini”.

Ha scritto e disegnato libri per bambini e libri d’arte da collezione. I suoi lavori sono realizzati in diversi supporti (carta, tela, stoffe, legno, ceramica); gli oggetti e le sculture sono realizzate in vetro, legno e ferro. Le sue opere si trovano in collezioni pubbliche e private in molti paesi del mondo.

Tutta la Redazione de “Il Carmagnolese” abbraccia con affetto Coco Cano e il figlio Federico per la recente scomparsa dell’amata moglie e mamma Giuliana.

Nuova vita per la “Casa del Sole” di Carmagnola