Federico Tosco eletto nuovo segretario cittadino del PD

173
Il neo segretario Federico Tosco (a sinistra) stringe la mano al coordinatore uscente Paolo Sibona
Il neo segretario Federico Tosco (a sinistra) stringe la mano al coordinatore uscente Paolo Sibona

Rinnovamento alla guida del Partito Democratico carmagnolese: il congresso cittadino ha eletto ieri sera come nuovo coordinatore di Circolo Federico Tosco, che subentra a Paolo Sibona dopo due mandati.

Tosco, 26 anni, impiegato logistico, è consigliere comunale di opposizione (con ruolo di capogruppo della lista civica “Paolo Sibona Sindaco”), grazie alle 357 preferenze conquistate alle ultime elezioni, quando è risultato il più votato di sempre nella storia del centro-sinistra carmagnolese. Il suo impegno sociale e politico nasce nell’oratorio di San Bernardo, per poi concretizzarsi nel Circolo Arci Margot e all’interno del Pd stesso (“Partito di cui ho preso la tessera nel momento più buio, quando fu silurato Prodi nell’elezione a presidente della Repubblica. Allora mi dissi: cosa serve avere le mani pulite, se te le tieni in tasca?”, racconta).

L’elezione del nuovo segretario è avvenuta all’unanimità; insieme a Tosco è stato scelto il nuovo Direttivo, di 10 membri, anch’esso profondamente rinnovato e con molti “under 40” al suo interno (tra cui la consigliera comunale Sabrina Quaranta). I due consiglieri “storici” democratici -lo stesso Sibona e l’ex vicesindaco Emilio Gamna- non ne fanno invece più parte, ma restano convocati di diritto in quanto eletti nelle istituzioni locali. Paolo Sibona, in particolare, si occuperà di gestire la Coalizione “Carmagnola Insieme”, oltre a continuare ad avere un ruolo attivo nel Circolo democratico locale.

«A Paolo va il mio primo ringraziamento, sia per l’importante ruolo svolto negli ultimi anni a favore del Pd che per aver “riaperto” il partito, coinvolgendo in esso tanti giovani, tra cui proprio il sottoscritto -commenta Tosco- La sua esperienza, e quella di tanti altri, sono per noi un tesoro inestimabile, a cui unire l’energia e l’entusiasmo dei più giovani, che sono anche in grado di dare una lettura molto attuale della società di oggi».

Il nuovo Pd carmagnolese targato Tosco vuole allargare le proprie prospettive e aprire le porte a chi non ha mai preso parte alla vita politica del centro-sinistra locale: «Dobbiamo cambiare registro, anche per includere quelle categorie sociali finora lontane dal nostro agire politico. Dobbiamo diventare in tutto e per tutto il Partito Democratico, non più la somma di ex membri del Pci o della Dc ma un soggetto nuovo, in linea con i tempi. Dobbiamo riprendere il collegamento con i livelli regionale e nazionale, sentendoci comunità dirigente».

E a livello locale? «Occorre ripartire, dopo aver perso le elezioni un anno e mezzo fa, quando abbiamo messo in campo una buona proposta ma che non è arrivata alla maggioranza dei carmagnolesi –è chiaro il giovane neo segretario democratico- Oggi siamo all’opposizione, con il centro-destra che ha vinto grazie a una proposta semplice e banale, nella quale non vedo però un “progetto di città” per il futuro. Sta a noi non fare solo opposizione, ma lavorare a proposte che indichino una nuova strada per Carmagnola, con prospettive di governo della città».