Una ciclovia a Moretta sulla vecchia ferrovia per Saluzzo

205

L’Amministrazione di Moretta informa che la nuova variante al piano regolatore ha permesso di individuare il sedime della ferrovia per Saluzzo quale nuovo tracciato della ciclovia Eurovelo 8.

Moretta ciclovia Eurovelo Saluzzo
A Moretta nasce il progetto di realizzare una ciclovia sul tracciato della vecchia ferrovia verso Saluzzo

La variante al Piano Regolatore approvata la scorsa settimana durante il Consiglio
comunale di Moretta ha permesso di individuare il sedime della ferrovia per Saluzzo quale nuovo tracciato della ciclovia Eurovelo 8, un’arteria ciclabile europea inserita ora
anche nelle tratte di interesse regionale.

La nuova denominazione permetterà al Comune di poter accedere a bandi e concorsi per l’ottenimento di fondi necessari all’opera che trasformerà la vecchia ferrovia nel nuovo tratto della Via delle Risorgive, completando così il tracciato da Airasca fino a Saluzzo.

Moretta, in biblioteca la presentazione del libro “La tavolozza di Leonardo”

“La ciclovia, per quel che riguarda il tratto morettese, è stata individuata interamente sull’ex sedime, ad esclusione di alcune centinaia di metri alle spalle dello stabilimento “Rana”, dove è previsto un ampliamento dell’impianto industriale e dove la ciclabile correrà intorno al perimetro della fabbrica –spiega il sindaco di Moretta Gianni Gatti– Il percorso si connetterà, all’altezza della stazione ferroviaria, con l’attuale tracciato della Via delle Risorgive, di fronte al santuario”. 

Proprio nel santuario proseguono a pieno ritmo i lavori per la realizzazione dell’ostello con foresteria che sarà principalmente a servizio del cicloturismo: “È un progetto nel quale crediamo molto e che potrà essere un buon supporto per il turismo locale –sottolinea Gatti- Si tratta di una struttura realizzata all’interno dei locali del santuario, comoda, spaziosa e che si affaccia direttamente sulla pista ciclabile“.

Moretta Ciclabile Saluzzo Eurovelo
Stanno anche proseguendo i lavori al santuario per la realizzazione dell’ostello con foresteria, che sarà principalmente a servizio del cicloturismo