Natale 2019 a Carignano con la magia dei presepi

730

Lo spirito del Natale arriva a Carignano anche grazie ai presepi, organizzati dalla Parrocchia in diversi luoghi del paese.

presepi carignano natale 2019Lo spirito del Natale arriva a Carignano anche grazie ai presepi, organizzati in diversi luoghi del paese.

Dall’8 dicembre 2019 fino al 6 gennaio 2020 -tutti i sabati e i giorni festivi dalle 15:30 alle 18:30- si terrà nuovamente la mostra dei presepi nella chiesa della Misericordia.
Visto il successo di pubblico, che ha mostrato di gradire i presepi esposti nelle scorse edizioni, la mostra viene riproposta -spiegano gli organizzatori- Ritroveremo alcuni espositori degli anni scorsi, ma sempre con presepi nuovi e diversi e alcuni nuovi espositori“.

Come sempre l’ingresso è gratuito, ma le eventuali offerte raccolte saranno interamente devolute alla Caritas parrocchiale, che sostiene molti parrocchiani e cittadini carignanesi in difficoltà economiche.

Inoltre, la Vigilia di Natale (martedì 24 dicembre 2019) e il giorno dell’Epifania (lunedì 6 gennaio 2020) si terrà una doppia rappresentazione del presepe vivente, nel parco giochi di via Roma 10, con inizio alle ore 18.
Quest’anno ci sarà la partecipazione anche di alcuni gruppi parrocchiali e ringraziamo in anticipo e sinceramente ogni amica e amico che ci sarà, in scena o nell’ombra, a dare il proprio tempo, i propri animali o il proprio aiuto al presepe. Perché il presepe sia di tutti e sia un momento bello. Ringraziamo anche chi vorrà partecipare come spettatore: un’occasione anche per riflettere sul Dio che si fa Bambino tra di noi. Sempre“.

Inoltre, altri presepi da visitare a Carignano si troveranno in Duomo, al santuario di Nostra Signora delle Grazie e all’Istituto Faccio-Frichieri, visibili durante gli orari di apertura.
Anche quest’anno la parrocchia di Carignano, oltre alle consuete celebrazioni liturgiche, si fa promotrice di alcune iniziative legate al Natale, il cui scopo è duplice. Da un lato centrare l’attenzione sulla rappresentazione di un Mistero grande che ci riguarda tutti, quello di Gesù che si fa uomo, che si incarna, diventa un bimbo indifeso. Il secondo motivo è quello di stimolare i parrocchiani alla generosità, contribuendo alla raccolta fondi proposta dalla Comunità parrocchiale. C’è inoltre una terza ragione che ci spinge a organizzare mostre nella chiesa della Misericordia: la necessità continua di restauri di questa chiesa che, come diceva già don Lusso, necessita di molte cure“.