Salvatore Striano racconta la sua vita agli studenti carmagnolesi

191

L’attore di Gomorra e “Cesare deve morire”, già criminale delle Teste Matte di Napoli, ospite delle scuole cittadine per presentare la sua esperienza di vita. Giovedì sera Striano sarà anche protagonista di un incontro agli Antichi Bastioni, aperto a tutti.

 

Disegno di Lorenzo Salvatore Striano Ph. Lorenzo AmadeoGiovedì e venerdì l’Associazione “Il Disegno di Lorenzo” Onlus propone a Carmagnola il racconto della vita di Salvatore Striano, raccontato direttamente dalla sua voce.

Striano, classe 1972, è nato e cresciuto nel cuore di Napoli, in una delle zone più controllate dalla criminalità.
A sette anni vendeva sigarette nei vicoli dei Quartieri spagnoli; a nove rubava rossetti e mascara nei centri commerciali per rivenderli alle prostitute, alle quali conduceva i soldati americani appena sbarcati al porto; a 14 anni spacciava cocaina e diventava una delle figure più carismatiche delle Teste Matte (storia che ha raccontato nel romanzo “Teste matte”).
Poi la fuga e la latitanza in Spagna, l’arresto, il carcere -prima a Madrid poi a Rebibbia- dove ha incontrato un maestro, Fabio Cavalli, che gli ha fatto scoprire la letteratura, Shakespeare, il teatro.
Da allora, riconquistata finalmente la libertà, è stato un camorrista per Matteo Garrone in “Gomorra”, un rapinatore per Guido Lombardi (“Take five”) e molti altri personaggi, al cinema e in tv.
Nel 2012 arriva la consacrazione, con il film “Cesare deve morire”, Orso d’oro al Festival di Berlino.

Gli appuntamenti sono rivolti sia agli studenti delle scuole medie secondarie di primo grado di Carmagnola e del “Baldessano-Roccati” che a tutta la popolazione di Carmagnola.
Questo il calendario degli incontri previsti con Salvatore Striano:
Giovedì 8 dalle 8:30 alle 10:30 incontro con l’autore per le terze medie del Primo Comprensivo; dalle 11 alle 13 con le classi del polo superiore.
In serata, alle 21, appuntamento gratuito aperto a tutta la popolazione agli Antichi Bastioni, in una serata di confronto a cura del Gruppo di Lettura di Carmagnola (che ha già ospitato Stirano al festival letterario “Letti di notte”).
Venerdì 9 novembre incontro con le terze medie dei Comprensivi 2 e 3.

«Ringraziamo la dirigente del Baldessano-Roccati, Maria Enrica Cavallari, per aver concesso la disponibilità dell’Auditorium a titolo gratuito -commentano dall’Associazione “Il Disegno di Lorenzo” OnlusGrazie anche per il contributo alla Bcc di Casalgrasso e Sant’Albano Stura».
Il Disegno di Lorenzo -da sempre sensibile ai temi dell’infanzia e dell’adolescenza- promuove progetti finalizzati al coinvolgimento degli studenti e dei loro genitori: nel marzo 2016 era stata proposta gratuitamente agli studenti delle scuole secondarie di primo grado la pièce teatrale intitolata “Io me ne frego! Uno spettacolo su bullismo”, che aveva riscosso un notevole interesse e apprezzamenti da parte dei ragazzi e dei docenti coinvolti.