Zona Omogenea11, si è parlato di smog e slot machines

80

Mercoledì 1 marzo, i Sindaci dei Comuni appartenenti alla Zona Omogenea 11 della Città Metropolitana di Torino si sono incontrati a Chieri. Oggetto del confronto sono stati due temi che riguardano trasversalmente tutte le amministrazioni. Più precisamente si è parlato delle misure per l’abbattimento per lo smog e delle ordinanze che regolamentano gli orari di accensione degli apparecchi per il gioco con vincite in denaro.

I Sindaci sono stati tutti concordi sull’attuare politiche e buone prassi collettive per la riduzione dello smog, nella consapevolezza che interventi non coordinati non possano condurre a risultati apprezzabili.

Ivana Gaveglio – Sindaco di Carmagnola

A tal riguardo il Sindaco di Carmagnola, Ivana Gaveglio, ha così commentato: “E’ importante che le misure per la riduzione del PM10 vengano concordate e attuate in modo uniforme sul territorio. I Sindaci auspicano tuttavia che sia possibile, per quanto riguarda la zona Chierese-Carmagnolese, poter lavorare sulla base di dati rilevati in tempo reale dalle celle presenti sui territori e non sulla base delle rilevazioni effettuate dalla centralina di zona Lingotto, come avviene ora”.

Relativamente alla regolamentazione degli orari delle slot machines sui territori comunali, i Sindaci hanno concordato di mantenere attive le rispettive ordinanze emanate, nelle more dell’emanazione della sentenza del Tar Piemonte circa i ricorsi avverso l’ordinanza del Comune di Torino, attualmente sospesa. I Sindaci hanno inoltre concordato di sollecitare la Regione Piemonte ad attuare l’art. 3 della L.R. n. 9/2016 che prevedeva la predisposizione e la diffusione di materiale informativo per la sensibilizzazione sul tema del gioco d’azzardo.