5 per 1000 al Comune di Carmagnola: destinazione fondi alle attività sociali realizzate dal Comune

208

Anche per l’anno 2017 è possibile destinare il 5 per mille dell’IRPEF (imposta sul reddito delle persone fisiche) al finanziamento delle attività sociali svolte dal comune di residenza. La scelta può essere effettuata dai cittadini residenti, in possesso di redditi di lavoro dipendente, autonomo o assimilato. Anche chi non deve presentare la dichiarazione dei redditi può effettuare la scelta del 5 per mille, compilando il modello integrativo consegnato dal datore di lavoro insieme al CUD redditi 2016.
Se un cittadino residente decide di voler destinare la quota del 5 per mille al Comune di residenza, dovrà semplicemente apporre la propria firma nell’apposito riquadro che figura sul modello di dichiarazione (CUD redditi 2016 oppure mod. 730/2017 oppure Unico 2017) sotto la scritta: “Attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente”.
È possibile scegliere una sola delle destinazioni previste nei riquadri relativi al 5 per mille, che consente di scegliere in modo autonomo a favore di chi indirizzare una parte delle proprie imposte.
«Il Comune di Carmagnola», fanno sapere dalla segreteria comunale, «utilizzerà le somme percepite per il finanziamento di un progetto di sostegno al reddito, rivolto a disoccupati carmagnolesi, attraverso l’attivazione di borse lavoro per l’inserimento in aziende del territorio».