A Virle procede l’iter per il nuovo centro civico e scolastico

140

A Virle Piemonte procede l’iter in vista della realizzazione del nuovo centro civico e scolastico: la Giunta comunale ha infatti approvato lo studio di fattibilità della nuova costruzione.

virle piemonte centro civico polo scolastico cessione terreno sindaco mattia robasto
Il sindaco virlese Mattia Robasto che indica il terreno acquisito dal Comune di Virle Piemonte e ceduto dall’Associazione “Istituto San Vincenzo De’ Paoli”: in questa area dovrebbe sorgere il nuovo centro civico del paese (foto di Marco Bertello @ Piazza Pinerolese)

Procede l’iter in vista della realizzazione del nuovo centro civico e scolastico nel Comune di Virle Piemonte: di recente è infatti stato approvato lo studio di fattibilità del progetto, da parte della Giunta comunale.

Questo passaggio è necessario per candidare l’opera ai fondi del PNRR: “A questo step dovranno seguire per legge altri due stadi progettuali: la progettazione definitiva e quella esecutiva – spiega l’Amministrazione comunale- Per entrambi abbiamo già chiesto i fondi partecipando ad un bando del Ministero dell’Interno“.

Il progetto che riguarda il nuovo centro civico virlese prevede una spesa totale di cinque milioni di euro. Come spiegato dall’Amministrazione, questo sarà diviso in tre lotti: il primo vedrà la costruzione del nuovo polo scolastico, in via Vigone; il secondo consisterà nel trasferimento della scuola dell’infanzia e della primaria nel nuovo plesso. Contemporaneamente verranno anche spostati gli uffici comunali dal municipio all’edificio che ad oggi ospita la scuola dell’infanzia; il municipio verrà quindi allestito per ospitare, ad esempio, le Associazioni locali e la Protezione civile, come nuovo centro civico.

Virle: un nuovo polo scolastico e centro civico, con i fondi del PNRR

Il terzo lotto, poi, vedrà la demolizione della scuola “Papa Giovanni XXIII”, che tuttora è sede della scuola primaria, in piazza Vittorio Emanuele II: quest’area del paese verrà sistemata e trasformata in un parco urbano.

Il progetto, che ha come obiettivo una piena riorganizzazione dei servizi e degli spazi pubblici, prevede misure ambientali compensative nel rispetto del principio europeo DNSH (non arrecare danno significativo agli obiettivi ambientali) e si basa sulla costruzione di un edificio sostenibile, sismicamente sicuro e a consumo energetico vicino allo zero [si parla delle costruzioni dette NZEB]“, aggiungono dal Comune virlese.

La realizzazione del nuovo centro civico e scolastico è uno degli obiettivi che il sindaco Mattia Robasto e i suoi collaboratori si sono prefissati per questo mandato. “Sappiamo che si tratta di un’opera che travalicherà i confini cronologici dell’attuale consiliatura che terminerà nel 2025, ma noi stiamo pensando al futuro della nostra comunità e non alle prossime elezioni -conclude l’Amministrazione comunale di Virle- Siamo perciò persuasi che questo potrà essere un obiettivo condiviso anche dall’Amministrazione che verrà, la quale, avendo a cuore il futuro della nostra comunità, non potrà che proseguire sul percorso tracciato con l’obiettivo di concretizzare l’opera“.

Virle, il Comune trova un terreno per il nuovo centro civico