Quattro Unità Speciali dell’Asl TO5 per l’emergenza Covid-19

666

L’Asl TO5 ha annunciato l’attivazione di quattro Unità Speciali di Continuità Assistenziale per la sorveglianza sul territorio dei pazienti colpiti dal Covid-19.

unità speciali covid Asl to5

L’Asl TO5 ha attivato da ieri, lunedì 30 marzo, progetti specifici per l’assistenza e la sorveglianza sul territorio dei pazienti colpiti dal Covid-19, con l’attivazione di quattro Unità Speciali di Continuità Assistenziale (USCA), volte a implementare la gestione dell’emergenza sanitaria per l’epidemia da Covid-19.

I medici USCA, due per ognuna delle quattro sedi di Distretto, effettuano l’assistenza tramite monitoraggio a distanza o visite dirette (domiciliari o in strutture territoriali) dalle 8 alle 20, sette giorni su sette, a favore di:
• Pazienti con infezione confermata da Sars-Cov 2 dimessi dagli ospedali;
• Pazienti con infezione confermata da Sars-Cov 2 gestiti in setting territoriali;
• Pazienti con sospetto per infezione da sars –Cov 2 gestiti in setting territoriali.

In queste unità speciale per l’emergenza Covid-19 sono impegnati:
• I medici di medicina generale, pediatri libera scelta e di continuità assistenziale e sostituti;
• Medici che frequentano il corso di formazione specifica in medicina generale regionale
• Medici iscritti corsi di specializzazione

La segnalazione all’USCA può essere effettuata dal medico di medicina generale, dal medico di continuità assistenziale, dal pediatra di libera scelta o dal Servizio Igiene salute Pubblica (SISP): avviene attraverso la compilazione di una scheda di presa in carico e gestione del paziente. La scheda compilata va inviata tramite un’email dedicata.

I medici di queste unità sono riforniti dall’Asl TO5 dei necessari dispositivi di protezione individuale (mascherine FFP2 o FFP3, tute monouso, occhiali con protezione laterale e guanti monouso) e hanno una copertura assicurativa come previsto da normativa.

Per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti, infine, vengono seguite apposite linee guida disposte dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute per persone positive curate presso la propria abitazione o poste in quarantena.