Autovelox a bordo: sperimentazione a Cambiano

29

Veicoli con autovelox a bordo saranno operativi per tre mesi sulle strade provinciali 122 e 123 nel Comune di Cambiano. Lo prevede un accordo di sperimentazione siglato con la Città Metropolitana di Torino.

 

autovelox a bordoSarà sperimentato su due strade provinciali a Cambiano il nuovo “Scout Speed”, dispositivo di misurazione mobile per l’accertamento automatico delle infrazioni ai limiti di velocità. Un autovelox a bordo di veicoli in movimento, per tenere meglio d’occhio i tratti di strada interessati.

Grazie a una convenzione -della durata di tre mesi- con la Città metropolitana di Torino, il Comune di Cambiano ha avviato a livello sperimentale il servizio di controllo elettronico della velocità su due strade provinciali all’interno dei propri confini.
L’obiettivo è ridurre l’incidentalità e la mortalità delle strade della Città metropolitana, dove si continua a registrare un’elevata percentuale di infortuni dovuta a condotte di guida imprudenti, e tra queste, in particolare, il mancato rispetto dei limiti di velocità“, spiegano i due Enti promotori della sperimentazione.

Le apparecchiature autovelox a bordo di veicoli in movimento saranno utilizzate sulla strada provinciale 122, tra i chilometri 12+545 e 15+945, e sulla strada provinciale 123 tra i chilometri 7+000 e 9+230.
La presenza dei dispositivi di controllo sarà comunicata agli estremi dei tratti di strada oggetto di controllo con segnaletica di avviso recante il messaggio “Controllo della velocità con dispositivo su veicolo in movimento”.

Come prevede il Codice della Strada, gli introiti delle sanzioni verranno suddivisi al 50% tra il Comune di Cambiano e la Città metropolitana di Torino, ente proprietario della strada.
Spiega il consigliere delegato alle infrastrutture e ai lavori pubblici della Città Metropolitana, Antonino Iaria: “La nostra parte di introiti sarà destinata a interventi di manutenzione e messa in sicurezza delle infrastrutture stradali, nonché al potenziamento delle attività di controllo e di accertamento delle violazioni in materia di circolazione stradale”.