Autovelox fisso sull’ex SS20 tra Salsasio e Carignano

120

Verso la convenzione tra Comune e Città Metropolitana per un impianto autovelox attivo h24 sulla provinciale (ex Statale 20) che collega Carmagnola con Carignano. Le telecamere saranno in entrambe le direzioni.

Autovelox Carmagnola Città Metropolitana di Torino ex Statale 20
Il tratto di rettilineo dell’ex Statale 20 in cui potrebbe essere piazzato il nuovo autovelox fisso

Un nuovo autovelox fisso potrebbe arrivare nei prossimi mesi sull’ex Statale 20, nel tratto compreso tra Salsasio e il ponte sul Po verso Carignano.

La Città Metropolitana di Torino ha infatti presentato al Comune di Carmagnola una richiesta di convenzione, chiedendo di installare sulla strada (di competenza dell’ex Provincia) un rilevatore di velocità fisso, con anche la possibilità di contestazione non immediata.

Le telecamere -in entrambi i sensi di marcia, non allineate- resterebbero in funzione 24 ore su 24, tutti i giorni, tenendo d’occhio il rettilineo dopo la curva di via Pocchettino in uscita da Carmagnola, e potrebbero essere posizionate all’incirca tra il distributore Total Erg e la cascina Fornace. La location precisa, comunque, è ancora da individuare.

Per ora abbiamo ricevuto la richiesta di convenzione da parte di Città Metropolitanaconferma il sindaco, Ivana GaveglioL’opera sarà realizzata dal Comune, ma i fondi saranno scalati dagli introiti della CM. I preventivi dei costi dobbiamo ancora riceverli“.
Anche la percentuale di suddivisione delle multe tra Comune e Città Metropolitana verrà concordata una volta firmata ufficialmente la convenzione.

Si tratterebbe di un impianto autovelox, simile a quello già in funzione sulla stessa strada nel territorio del Comune di La Loggia. Altre telecamere sono state annunciate dalla Città Metropolitana nelle scorse settimane anche a Carignano, sempre sulla Provinciale ex SS20.
Secondo la normativa provinciale, i rilevatori di velocità fissi non possono essere allineati e devono essere posizionati in un tratto di strada che abbia almeno un chilometro di rettilineo, lontano da incroci .

Inizialmente Comune ed ex Provincia avevano pensato di piazzare altri autovelox anche sull’altra direttrice in uscita dalla città verso Torino, la provinciale 393 verso Villastellone. Quel tratto di strada, però, è in predicato di passare nuovamente sotto la gestione Anas (anche in ottica Bretella Nord), e i due Enti non hanno ritenuto opportuno impegnarsi in tal senso.