I campioni della boxe a sostegno di Angeli di Ninfa

555

Il maestro di boxe Gerardo Esposito e la Federazione Pugilato Campania per il progetto “Villaggio Ninfa” dell’Associazione carmagnolese Angeli di Ninfa.

Angeli di Ninfa boxe

Il campione della boxe Gerardo Esposito, palma di bronzo e onorificenza Coni alla carriera, ha sposato in pieno il progetto Villaggio Ninfa, con un augurio speciale a tutte le famiglie, ai ragazzi e allo staff dell’Associazione carmagnolese “Angeli di Ninfa” affinché possano raggiungere tutti gli obiettivi.

Il socio Alessandro ha donato una sua opera, a nome di Angeli di Ninfa, che sarà esposta nella palestra plurimedagliata “Fulgor Boxe Napoli”, del maestro Esposito

Esposito ha incontrato i membri dell’Associazione ad Asti, dove ha partecipato nelle vesti di allenatore all‘incontro tra Carlo De Novellis contro Oliha Etinosa per il titolo italiano dei pesi medi.

Ma la sfida è andata oltre il titolo e si colora di impegno sociale a favore dell’autismo. «Il pugilato campano è da sempre sensibile alle più ampie aperture affinché la pratica della boxe sia accessibile e praticabile a tutti –ha spiegato il rappresentante dei tecnici di boxe della Campania L’autismo e le altre disabilità hanno bisogno di ponti non di barriere e di
discriminazioni. Ma soprattutto vogliamo un’integrazione generale che solo lo sport e per noi la boxe può dare. Per questo cogliamo l’occasione per chiedere, con questo incontro l’impegno di tutti verso questa ed altre problematiche che rischiano di creare esclusione».

L’impegno di molte palestre ed accademie napoletane da anni è instancabile: ci siamo battuti negli anni addietro, quando alcuni medici vietavano la pratica sportiva a giovani affetti da autismo ha continuato Gerardo Esposito– Ne abbiamo fatto un nostro cavallo di battaglia ed oggi  rivolgiamo i nostri sforzi verso una piena e concreta integrazioneIl pugilato è confronto, a prescindere da ogni forma di disabilità, e la nostra battaglia è orientata anche a sviluppare la boxe paralimpica”.

Dopo questo incontro, l’Accademia Pugilistica De Novellis, in collaborazione con la storica palestra napoletana Fulgor e il Comitato regionale Campania della FPI organizzeranno una giornata dedicata a questa problematica durante il prossimo corso di aspiranti tecnici ed istruttori giovanili di pugilato.