CLD: una vittoria non fa primavera?

92

SPORT Cld Carmagnola roster A2 2015e2016Tre sconfitte e una vittoria di misura hanno segnato, nelle ultime settimane, il cammino della CLD Carmagnola in serie A2 di futsal.
Sul parquet casalingo è arrivata una sconfitta per 1-2 con l’Imola, terzo risultato negativo consecutivo ottenuto
davanti al proprio pubblico sugli spalti del palasport di Caramagna Piemonte. Vantaggio imolese al 2’ della ripresa; quindi pareggio Cld tre minuti dopo grazie a Barcellos. Al 14’, però, ripartenza letale dell’Imola che vale i tre punti, nonostante un arrembaggio dei gialloneri fino all’ultimo minuto.
Quindi ancora un ko, questa volta in trasferta contro la capolista Came Dosson, in Veneto. 4-0 il finale a favore
dei padroni di casa, ancora a punteggio pieno: due reti per tempo, nonostante una prova di carattere dei carmagnolesi, penalizzati anche dalle assenze di Turello e Francesco Giuliano e le belle parate del capitano Mastrogiacomo.
La prima vittoria interna arriva invece con il Prato, alla settima di andata. Squadra concentratissima, pubblico delle grandi occasioni e tifo giallonero caldissimo. In campo, ritorno di Cesar Turello, 25enne pivot italobrasiliano. A quattro secondi dall’intervallo, la Cld trova la rete del vantaggio: cavalcata sull’out mancino di Poltronieri, palla al centro per l’accorrente Giuliano che, di sinistro, insacca l’1-0. Nella seconda parte del match, dopo neppure due minuti arriva il raddoppio della Cld: sponda di Emanuele Silvestri, controllo e stoccata vincente di Poltronieri. Negli ultimi cinque minuti i toscani accorciano le distanze ma, con grande cuore, la Cld riesce a mettersi in tasca tre punti preziosi.
L’entusiasmo si smorza però subito alla giornata successiva, giocata nuovamente tra le mura amiche: nuova sconfitta, ancora con il pesante passivo di 0-4, questa volta ad opera della Menegatti Metalli Thiene Zanè. I gialloneri hanno provato a restare in partita, ma la precisione sotto rete degli avversari ha portato a un risultato forse eccessivo ma sicuramente difficile da digerire.

r. spo.