Come chiedere il rimborso della cessione del quinto

721

Come chiedere il rimborso della cessione del quinto

cessione del quinto
Informazioni sulla cessione del quinto

Dopo aver richiesto un finanziamento è possibile scegliere di effettuare il rimborso della cessione del quinto: oggi, grazie ai consigli di Prestitisenzabusta.it, vediamo quali sono le modalità di richiesta corrette per l’estinzione anticipata di questo prestito personale.

Rimborso cessione del quinto: conteggio estintivo

Il primo passo per richiedere il rimborso della cessione del quinto è rivolgersi alla banca o finanziaria alla quale ci si è rivolti per richiedere il prestito inizialmente. Una volta che ci si è rivolti alla banca si potrà richiedere il conteggio estintivo.

Il conteggio estintivo permette il calcolo della somma finale che dev’essere saldata dal richiedente. Quando si effettua il conteggio per l’estinzione del quinto dello stipendio vengono prese in considerazioni alcune specifiche voci quali: capitale residuo, interessi non goduti, quote insolute, penale d’estinzione anticipata (al massimo l’1% sul capitale residuo da corrispondere), netto utili per il saldo del finanziamento.

Una volta fatto il conteggio estintivo, per effettuare il rimborso del quinto dello stipendio, bisogna versare alla banca la somma dovuta. Dopo aver versato la somma, il prestito personale viene estinto, e non si dovrà pagare più alcuna rata.

Quando si può richiedere il rimborso cessione del quinto?

La richiesta del rimborso della cessione del quinto non si può richiedere sempre. Infatti, la legge prevede alcune condizioni e requisiti obbligatori per richiedere il rimborso.

In caso d’estinzione anticipata del prestito, quindi pagando la somma calcolata dal conteggio estintivo, questa può essere richiesta in qualunque momento. In base alle banche però è possibile che si debba pagare una penale dell’1%del residuo netto del finanziamento da corrispondere.

Un altro motivo per estinguere prima la cessione del quinto, è la richiesta di rinnovo. La richiesta di rinnovo della cessione del quinto può essere fatta solo se si è saldato almeno il 40% del debito iniziale, a meno che il contratto non sia inferiore ai 60 mesi. In quest’ultimo caso, bisognerà effettuare un nuovo prestito dalla durata di almeno 120 mesi.

Con il rinnovo del quinto dello stipendio o pensione, è possibile ottenere nuova liquidità estinguendo il precedente prestito e facendone uno nuovo da una durata maggiore ma con una rata costante.

Come si calcola il rimborso per la cessione del quinto

Se deve effettuare il rimborso della cessione di 1/5 dello stipendio o pensione, di solito il calcolo preciso di quanto si deve corrispondere alla banca si vede già dal conteggio estintivo. Però se vuoi effettuare il calcolo in anticipo devi prendere in considerazione delle voci specifiche quali: Prestito richiesto; Commissioni finanziarie; Spese accessorie; Premio d’assicurazione; Interessi da pagare.

Facciamo il caso che il prestito richiesto sia di 15 mila euro, mentre le spese sopracitata, comprensive d’interessi, ammontino a 5 mila euro. Quindi la restituzione del quinto dello stipendio ammonterebbe a 20 mila euro in totale.

Facciamo il caso che si sia pagata la metà del prestito ossia 10 mila euro. Allora il totale da restituire alla banca sarà di 10 mila euro meno le spese quali interessi, premio assicurativo, commissioni finanziarie, spese accessorie, che rimangono da pagare. Quindi si devono sottrarre ai 10 mila euro, 2500 euro, restituendo un totale 7500 euro alla banca per l’estinzione del prestito.

Naturalmente, questo è solo un esempio, per ottenere un conteggio corretto si consiglia di farsi fare sempre il documento estintivo completo dalla banca.

Rimborso cessione del quinto e premio assicurativo: come funziona?

Il premio assicurativo di solito è la somma calcolata sulla base delle polizze vita e lavoro che vengono effettuate dalla banca al momento della richiesta della cessione del quinto dello stipendio. Le polizze servono all’istituto a mettersi al riparo in caso di decesso del richiedente il prestito o nel caso in cui perda il lavoro.

La polizza assicurativa di solito si paga per tutta la durata del finanziamento, se si richiede l’estinzione anticipata però, la banca deve restituire e quindi detrarre dalla somma che bisogna restituire, i costi della polizza pagati per i mesi in cui la cessione del quinto dello stipendio non si dovrà più pagare in quanto estinta anticipatamente.