Da Carmagnola al Sudafrica per studiare: l’esperienza di Pietro

892

C’è anche Pietro Marras, 16 anni, di Carmagnola, tra i tanti studenti delle scuole superiori che hanno deciso di fare un periodo di studio all’estero: per lui, destinazione Sudafrica.

studente Carmagnola Sudafrica
Il giovane studente carmagnolese Pietro Marras, che sta vivendo un’esperienza da studente all’estero in Sudafrica (foto YouAbroad)

Un periodo di studio all’estero, per avere una formazione internazionale: è quello che ha scelto il giovane Pietro Marras, 16 anni, di Carmagnola, che ora è studente in Sudafrica.

L’esperienza da Exchange Student è e sempre sarà una delle più grandi e importanti della mia vita -racconta- Cambi prospettiva, vedi le cose e il mondo in un modo diverso. Ti imbatti in nuove amicizie, nuovi rapporti ma soprattutto nuove consapevolezze“.

Non sono mancati i dubbi prima della partenza, poi fugati una volta arrivato a destinazione: “Quando ero ancora in Italia non facevo altro che pensare a come sarebbe stato addentrarmi nell’ignoto, lontano da casa. Ora che sono qui i sogni che avevo sono diventati realtà -prosegue- Dalle magnifiche e gentili maniere delle persone locali ai paesaggi mozzafiato che ti fanno apprezzare la natura e il mondo in cui vivi, scegliere il Sudafrica è stata sicuramente la scelta migliore che potessi fare”.

studente carmagnola sudafrica
Pietro con alcuni amici in Sudafrica (foto YouAbroad)

I dati, forniti da un’agenzia torinese leader del settore, indicano che le domande per lo studio all’estero quest’anno sono quadruplicate rispetto al 2020, nonostante il perdurare della crisi sanitaria mondiale legata al Covid-19.

Questo incremento sarebbe stato ancora più alto se l’organizzazione non fosse stata costretta a cancellare alcune partenze a causa delle ripercussioni della pandemia ancora presenti in alcuni Stati -spiegano- Tutto esaurito anche per le partenze invernali del secondo semestre, periodo per il quale le iscrizioni sono state chiuse con due mesi di anticipo rispetto agli scorsi anni“.

Le mete preferite degli studenti restano Stati Uniti e Canada, calano invece le partenze per i Paesi Europei, mentre resta stabile il Sudafrica. “Si tratta di differenze probabilmente attribuibili alla maggior attenzione degli Stati oltreoceano rispetto al tema della didattica in presenza“, concludono dall’agenzia formativa.

Giornata mondiale dell’elefante, 20 graffiti dello street artist sudafricano Falko One dedicati a questo splendido pachiderma