Don Marco sarà il nuovo vescovo di Asti

352

Papa Francesco ha scelto don Marco Prastaro, già vice parroco in Collegiata dal 1988 al 1994, come guida della Diocesi di Asti. Ingresso e ordinazione in programma il prossimo 21 ottobre.

don Marco in KenyaDon Marco Prastaro -già vice parroco a Carmagnola dal 1988 al 1994- è stato nominato nuovo vescovo di Asti: subentrerà a padre Francesco Ravinale, che dal 2000 è alla guida della Chiesa astigiana.

Papa Francesco ha infatti accettato la rinuncia al governo pastorale della diocesi di Asti presentata da monsignor Ravinale al compimento dei 75 anni, nominando suo successore proprio don Marco, il cui ricordo in città è ancora molto vivo e sentito.

Nato a Pisa l’8 dicembre 1962, dopo le scuole superiori è entrato nel Seminario di Torino, arcidiocesi nella quale si è incardinato con l’ordinazione sacerdotale avvenuta il 22 maggio 1988.
La sua prima esperienza di ministero presbiterale è stata proprio a Carmagnola, come viceparroco nella parrocchia Collegiata dei Santi Pietro e Paolo in Carmagnola, fino al 1994.

Quindi il passaggio alla parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, in Torino, dal 1994 al 1996, e poi alla parrocchia di Gesù Operaio, nella medesima città fino al 1999.
In quell’anno, don Marco si è reso disponibile per il Kenya in qualità di Sacerdote fidei donum. In terra africana è stato parroco a Lodokejek e vicario generale della diocesi di Maralal, dal 2006 al 2010. 

Rientrato in Diocesi a Torino, nel 2012 ha assunto la guida pastorale della parrocchia cittadina di Sant’Ignazio di Loyola, diventando anche direttore dell’Ufficio Missionario Diocesano e delegato per i sacerdoti stranieri.
È inoltre membro del Collegio dei Consultori, del Consiglio Presbiterale e della Presidenza della Fondazione Missio. Dal 1° settembre 2016 è vicario episcopale Territoriale per il distretto cittadino di Torino e moderatore della Curia Arcivescovile.

L’annuncio ufficiale della sua nomina a vescovo della diocesi di Asti è stato dato lo scorso 16 agosto. Ingresso e ordinazione sono previsti il 21 ottobre nella Cattedrale di Asti.