Gasolio agricolo a prezzo agevolato per gli agricoltori del Piemonte

90

La Regione mette a disposizione degli agricoltori del Piemonte un’ulteriore quantità di gasolio agricolo a prezzo agevolato, per far fronte alle maggiori attività di irrigazione dovute alla grave situazione di siccità.

gasolio agricolo piemonte
La Regione ha disposto un’ulteriore assegnazione di carburante agricolo a prezzo agevolato da utilizzare per le operazioni di irrigazione supplementare o di soccorso (foto di AlkeMade @ Pixabay)

L’Assessorato all’Agricoltura e Cibo della Regione Piemonte ha stabilito un’assegnazione supplementare di gasolio agricolo a prezzo agevolato, valida in tutto il territorio regionale, in aiuto alle aziende piemontesi che devono far fronte a maggiori consumi di carburante per le attività di irrigazione dovute all’emergenza idrica.

A partire dal 25 luglio e fino al 30 novembre 2022, tramite i Centri di assistenza agricola o in proprio, gli agricoltori potranno presentare domanda per l’assegnazione di carburante agricolo fino al doppio di quello autorizzato normalmente, da utilizzare per le operazioni di irrigazione supplementare o di soccorso, già eseguite o da eseguire nel corso dell’anno, per le colture cerealicole, ortofrutticole, dei seminativi asciutti, dei pioppeti, per lo svuotamento ed immissione di acqua nelle risaie e per l’attività dei consorzi irrigui.

Il perdurare della grave situazione di siccità che interessa tutto il Piemonte ha imposto e impone ai nostri agricoltori ripetuti interventi irrigui e, a seguito della dichiarazione dello stato di emergenza da parte del Consiglio dei Ministri del 4 luglio e allo stanziamento di risorse statali per far fronte ai primi interventi, la Regione si è subito attivata per un’ulteriore assegnazione di gasolio agricolo agevolato“, sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura e Cibo Marco Protopapa.

Siccità e crisi idrica: la Regione Piemonte dichiara l’emergenza e chiede lo stato di calamità