Inaugurato lo Sportello Antiviolenza, riferimento per Carmagnola e comuni limitrofi

1071

Sabato 25 inaugurato ufficialmente lo Sportello Antiviolenza. Sarà aperto il giovedì pomeriggio in via Avv. Ferrero e gestito da volontarie formate

La Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne di sabato 25 novembre sarà ricordata per la nascita di una nuova risorsa per il territorio. Il comune di Carmagnola ha inaugurato infatti lo “Sportello Antiviolenza“, alla presenza delle associazioni aderenti al Tavolo Cittadino sulle Pari Opportunità.

Un’apertura che si è svolta al termine di una lunga giornata di sensibilizzazione in città, dal titolo “Nemmeno con un fiore”. Piazza Sant’Agostino è stata infatti un luogo di ritrovo e scambio di idee, ma anche di raccolta di abiti rossi usati per l’Opera d’arte in movimento.

In serata, nella sala consigliare, sono poi intervenuti il sindaco Ivana Gaveglio e il vicesindaco Vincenzo Inglese, anche assessore alle politiche sociali. Entrambi hanno rimarcato l’importanza di combattere la violenza con il coinvolgimento di enti, associazioni e cittadini. Presente per l’occasione anche Silvia Lorenzino, presidente di Svolta Donna Onlus di Pinerolo.

Dopo la presentazione dei motivi che hanno portato all’attivazione dello sportello, la serata è proseguita con letture di brani e canti tutti al femminile.

Karmadonne presente all’inaugurazione. Foto: pagina Facebook Karmadonne
Sportello Antiviolenza: quali prospettive

In linea con il programma antiviolenza della Regione Piemonte, lo sportello nasce con l’obiettivo di aiutare chi vive una condizione di difficoltà psico-fisica derivante da diverse forme di violenza, stalking e maltrattamenti. Intende essere uno strumento attivo, collocato su un territorio centrale come Carmagnola e futuro riferimento per tutta l’area del CISA 31.

Nello specifico, con l’aiuto di volontari e operatori dell’associazione Svolta Donna, lo sportello si propone di accompagnare le donne vittime di violenza verso l’uscita da un contesto di vita difficile. Offrendo loro un servizio di primo ascolto e accoglienza, la risorsa mira ad aiutarle a recuperare l’autonomia, l’autostima in se stesse e la fiducia negli altri.

Un servizio prezioso, promosso da un gran numero di associazioni. Oltre alla città di Carmagnola infatti danno il loro sostegno CGIL, CISL, UIL, CISA 31, Karmadonne, Svolta Donna Onlus, UDI (Unione Donne Italia) e Donne in città. Senza dimenticare infine l’appoggio dell’ASL, fornitore dei locali.

Lo sportello Antiviolenza infatti ha sede presso il Piano Distretto sanitario in via Avv. Ferrero. È aperto al pubblico ogni giovedì, dalle 14.00 alle 15.30.

È possibile presentarsi in loco negli orari indicati o prenotare un appuntamento al numero verde gratuito dell’Associazione Svolta Donna: 800.093900.