La chiesa di Santa Croce a Poirino ha bisogno di un nuovo tetto

747

La Confraternita di Santa Croce a Poirino sta cercando sponsor per riparare il tetto della chiesa. Il priore Musso: “Le infiltrazioni d’acqua rischiano di rovinare gli affreschi”. 

santa croce Poirino
A causa delle infiltrazioni di acqua dal tetto rischiano di rovinarsi anche gli affreschi presenti all’interno della chiesa

La chiesa della Confraternita di Santa Croce a Poirino ha bisogno di un intervento di riparazione del tetto: “Quando piove purtroppo entra l’acqua all’interno dell’edificio e rischiano di rovinarsi gli affreschi e il coro, che è stato da poco interessato da un’opera di restauro –spiega il priore Maurizio Musso– Al momento abbiamo già il parere favorevole della Soprintendenza per poter effettuare i lavori e siamo in contatto con la Compagnia di San Paolo, che ci aiuterà con le spese, ma abbiamo bisogno di altri sponsor“. 

Il costo complessivo delle riparazioni dei 780 metri quadrati di tetto si aggira infatti intorno ai 75 mila euro.

Il Comune di Carignano sostiene i lavori per il restauro della chiesa di San Remigio

“La cupola interna della chiesa fortunatamente è rivestita in rame ed è solida, quindi non verrà interessata dai lavori –continua il priore- Un altro problema grave sono i piccioni che entrano nel sottotetto e rischiano di sporcare le opere presenti all’interno dell’edificio”. 

La confraternita si è anche avvalsa della collaborazione dello studio Fabricarestauri di Torino per ottenere, con l’aiuto della fotogrammetria e della tecnologia dei droni, informazioni dettagliate sulle due grandi tele all’interni della chiesa, in vista di un futuro restauro.

Coloro che desiderano avere maggiori informazioni sui progetti possono contattare il priore della Confraternita chiamando il numero 348-5301497 oppure scrivendo all’indirizzo email Mussoma@alice.it.

Un reportage sul restauro della chiesa di Sant’Agostino a Carmagnola