Le opere degli studenti di Sommariva esposte all’ospedale di Verduno

221

Alcune opere realizzate dagli studenti della classe 2B della scuola media di Sommariva del Bosco verranno esposte all’ospedale di Verduno. La consegna dei quadri si terrà domani, venerdì 4 giugno, alla presenza delle autorità comunali e scolastiche.

Sommariva Verduno
Le opere sono state realizzate su fogli di rame, con la tecnica a sbalzo

Un foglio di rame e il tappo della biro come “pennello”: così gli studenti della classe 2B della Media dell’Istituto comprensivo “Arpino” di Sommariva Bosco hanno realizzato opere uniche con la tecnica a sbalzo e hanno poi pensato di donarle all’ospedale di Verduno. L’Asl CN2 ha garantito uno spazio in cui allestire questa mostra semi-permanente.

“«Nel secondo lockdown, prima del rientro in classe, abbiamo proposto questa iniziativa ai ragazzi, denominandola “L’arte è vita: fanne un capolavoro” –spiegano i docenti Maria Armentano, Salvatore Pujia e Isabella Varano– Tutti i ragazzi hanno lavorato con impegno ed entusiasmo; è stato un momento importante per socializzare di nuovo tra loro e per testimoniare concretamente la loro vicinanza a quanti, in ospedale, hanno sofferto e soffriranno”.

Il vicesindaco di Sommariva del Bosco, Marco Pedussia e l’assessora all’istruzione e cultura Cinzia Agnese Spagnolo, insieme a tutta l’Amministrazione comunale, hanno supportato il progetto, acquistando le cornici che ora impreziosiscono le singole opere.

Sommariva Bosco: medaglie ai bambini della materna grazie a Dreams of Children

I quadri verranno consegnati al dirigente dell’Asl CN2, il dottor Massimo Veglio, il 4 giugno 2021, alla presenza delle autorità comunali e scolastiche. Per l’occasione é stato invitato anche il presidente della regione Piemonte Alberto Cirio.

“Il 4 giugno speriamo che il presidente Alberto Cirio, compatibilmente con suoi impegni istituzionali, possa essere presente a scuola insieme al dottor Veglio per la consegna dei lavori dei ragazzi -afferma l’assessora Spagnolo- La collaborazione tra la scuola e l’Asl CN2 ha fatto in modo che si trovasse in breve tempo uno spazio adeguato per allestire questa speciale “galleria d’arte”.

Interviene anche il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo, Danilo Eandi“«La scuola non deve solo insegnare a scrivere o a risolvere equazioni, deve saper stimolare la creatività e sviluppare le emozioni, aspetti sui quali i docenti hanno puntato realizzando questa esperienza. Voglio ringraziare Comune, Regione e Asl CN2 perché, insieme, hanno permesso di completare velocemente tutte le pratiche burocratiche necessarie ad autorizzare l’uso degli spazi dell’ospedale: vedere esposti i quadri realizzati dai nostri studenti sarà una grande soddisfazione per noi e per loro”.

Operativo il centro vaccinale di Sommariva Bosco