Moretta: inaugurate le aule outdoor alla scuola dell’infanzia

130

Nei giorni scorsi a Moretta sono state inaugurate le nuove aule outdoor per la scuola dell’infanzia.

Moretta aule outdoor
È stato anche realizzato un percorso sensoriale grazie all’iniziativa del comitato genitori

Nei giorni scorsi a Moretta sono state inaugurate le nuove aule outdoor per la scuola dell’infanzia, realizzate grazie al finanziamento ottenuto dalla Fondazione Crc– bando “Nuova Didattica”.

All’evento erano presenti: la dirigente scolastica Laura Marchisio, l’insegnante
referente del progetto Manuela Caffaratto, le altre insegnanti del plesso e i bambini
della scuola dell’Infanzia, il sindaco di Moretta Gianni Gatti, accompagnato da
diversi esponenti dell’amministrazione.

Sotto i gazebo, nel cortile, sono stati posizionati tavoli e panche per le attività all’aperto, lavagne e attrezzature per i lavori e, grazie all’iniziativa del comitato genitori, è stato realizzato anche un percorso sensoriale.

“La proposta si fonda sul concetto di sostenibilità ambientale; sull’idea che, a contatto con l’ambiente, si possano approcciare tutte le discipline del sapere: perché ogni esperienza, ogni spunto quotidiano diventa un’opportunità per fare scuola –sottolinea la referente Caffaratto- Sono stati creati innovativi spazi di apprendimento strutturati all’aperto, aule sostenibili ed ecologiche realizzate principalmente con arredi in legno nelle quali gli alunni possono sperimentare e apprendere a contatto con la natura, valorizzando gli spazi esistenti e rendendoli luoghi privilegiati di apprendimento”.

Anche Moretta ha aderito al progetto “+Api”

L’allestimento di questi spazi all’aperto, inoltre, ha voluto rispondere alle esigenze
della nuova didattica laboratoriale e alle indicazioni per la ripartenza nel post-Covid
definite dal Miur, che insiste molto sull’opportunità di svolgere la didattica all’aperto
nelle scuole di tutti gli ordini e i gradi.

Sono soddisfatta del risultato di questo progetto –ha dichiarato la dirigente
Marchisio- Non si tratta solo di tavoli e sedie all’aperto, ma di un percorso
laboratoriale iniziato anni fa, caratterizzata da una didattica di esperienze vissute a
contatto con la natura e con lo scopo di definire le modalità di un approccio
educativo al mondo naturale attraverso la pedagogia dell’outdoor education”.

Il progetto si sviluppa anche con una parte dedicata alla formazione degli insegnanti,
anche attraverso attività di Erasmus.

Ogni progetto legato alla scuola –conclude il sindaco Gianni Gatti– rappresenta un
investimento per il futuro del paese, perché interessa i giovani e i giovanissimi”.

Gatti ha poi ringraziato la dirigente Marchisio, che a fine agosto lascerà l’istituto per aver raggiunto la pensione: “La dirigente ha lavorato molto in questi anni a Moretta. A lei va il mio personale ringraziamento per quello che ha fatto. Tra di noi c’è sempre stato un rapporto molto schietto, sincero, diretto. A volte ci ha portato su visioni differenti, ma sempre nel massimo rispetto dei ruoli e delle persone e, comunque, sempre per il bene della scuola. Non posso che ringraziare la dirigente per quello che ha dato alla scuola e
augurarle un felice congedo“.

Moretta lavora al gemellaggio con General Deheza in Argentina