Carmagnola prega contro la siccità con una processione fino al Po

287

Si è svolto ieri sera, a San Michele di Carmagnola, il tradizionale rito delle Rogazioni, con preghiere all’Immacolata contro la siccità e una processione fino al greto del fiume Po. Il foto-racconto dell’evento.

rogazioni processione carmagnola siccità
La processione è partita da frazione San Michele, giungendo fino al fiume Po attraverso il Bosco del Gerbasso (ph. Francesco Rasero @ Il Carmagnolese)

Centinaia di fedeli di Carmagnola si sono dati appuntamento ieri sera nella piazza di frazione San Michele, di fronte alla chiesa di Santa Maria di Viurso, per pregare contro la siccità, invocando l’intervento della Divina Provvidenza e dell’Immacolata Concezione, patrona della città, affinché possa cessare l’emergenza idrica, innanzitutto a favore dell’agricoltura locale.

La processione contro la siccità a Carmagnola si è conclusa sul greto del fiume Po, all’imbrunire, dove i parroci della città hanno benedetto i presenti e recitato le preghiere conclusive del rito delle Rogazioni (ph. Francesco Rasero @ Il Carmagnolese)

Il rito è stato quello delle Rogazioni, tradizionali suppliche accompagnate da litanie che da secoli si fanno per propiziare il raccolto.

Oggi lo riprendiamo perché i nostri fiumi e i nostri campi hanno disperato bisogno di acqua“, hanno dichiarato alla partenza i parroci carmagnolesi organizzatori dell’evento, l’arciprete della Collegiata don Dante Ginestronedon Giovanni Manella di San Bernardo e don Iosif Patrascan di Salsasio.

rogazioni processione carmagnola siccità
I fedeli hanno invocato l’intercessione dell’Immacolata e dei Santi per far tornare l’acqua nei campi e nei fiumi
(ph. Francesco Rasero @ Il Carmagnolese)

Il corteo religioso si è quindi incamminato attraverso i campi in direzione Bosco del Gerbasso, scortato dai volontari delle GIAV, recitando il rosario, tra canti e invocazioni ai Santi, a partire dalla carmagnolese Madre Rubatto, e alla beata Enrichetta Dominici.

Dopo alcuni chilometri di marcia, i fedeli si sono riuniti sul greto del Po, in evidente stato di secca.

L’acqua del Po è stata benedetta dai sacerdoti, prima di bagnare simbolicamente la terra (ph. Enrico Perotti @ Il Carmagnolese)

Qui i tre religiosi carmagnolesi hanno guidato la preghiera finale (“Dona l’acqua alle zolle assetate“) e impartito la benedizione sia ai presenti che al fiume, utilizzando dell’acqua prelevata poco prima e benedetta.

La cerimonia si è chiusa con il canto di invocazione alla patrona “Immacolata prega per noi”.

Alla celebrazione, organizzata dalle Parrocchie carmagnolesi, era presente anche l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ivana Gaveglio (ph. Francesco Rasero @ Il Carmagnolese)

In processione -subito dietro la croce- hanno sfilato i labari di alcune congregazioni cittadine; presente anche l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ivana Gaveglio e dall’assessore all’agricoltura Roberto Gerbino.

rogazioni processione carmagnola siccità
Numerosi i fedeli che hanno seguito la processione da San Michele al Po (ph. Enrico Perotti @ Il Carmagnolese)

Durante il percorso non sono mancati anche riferimenti all’attualità -in particolare per quanto riguarda i cambiamenti climatici e le possibili minacce future legate agli approvvigionamenti del cosiddetto “Oro Blu“- leggendo diversi passi dell’enciclica “Laudato Si'” di Papa Francesco.

Siccità in Piemonte, la crisi climatica si fa reale: mai viste scene così