Oderda riconfermato alla guida di Terre dei Savoia

263

Il sindaco di Racconigi, Valerio Oderda, è stato confermato presidente dell’Associazione Terre dei Savoia, che ha rinnovato il proprio CdA.

terre dei savoia
Il sindaco di Racconigi, Valerio Oderda (al centro), è stato riconfermato presidente dell’Associazione Terre dei Savoia

L’Associazione “Terre dei Savoia” si è riunita per la consueta assemblea an­nuale a Racconigi, eleggendo il nuovo Consiglio di Amministrazione che ha riconfermato presidente il sindaco racconigese Valerio Oderda.

Oltre al rinnovo degli organi associativi per il prossimo triennio, nel corso della seduta sono anche stati approvati all’unanimità la relazione del pre­sidente sulle attività 2020-2021, i rendiconti finanziari dell’esercizio 2019 e il budget 2020.

Il nuovo Consiglio di Amministrazione include anche Riccardo Vitale, direttore del castello di Racconigi; Roberta Barbero, sindaco del Comune di Marene; Giancarlo Fruttero, presidente dell’Ascom di Fossano; Edoardo Marelli per il Comune di Bra.
Confermati Umberto Pecchini, procuratore legale; Domenica Cavaglià, tesoriere e Alessandro Todeschelli come segretario del Consiglio.

È stato altresì nominato il Comitato di Indirizzo, composto da Livio Raballo, direttore dell’Ascom di Savigliano; Giuseppe Scarafia, sindaco di Faule e Corrado Marchisio, sindaco di Cervere.

Il riconfermato presidente Oderda ha dichiarato che «il Co­mitato avrà lo scopo di dare valore agli eventi maggiormente rappresentativi e fungere da raccordo tra le attività commerciali, imprenditoriali e del turismo caratterizzanti il territorio».

Sono stati co­struiti nuovi partenariati internazionali con l’Università di Beirut in Libano, l’Università di Lubiana in Slovenia e quella di Anadolu in Turchia; presentate anche ulteriori candidature su progetti europei del bando Prima e Erasmus+.
Il Consiglio di Amministrazione ha espresso vivo apprezzamento per i risultati raggiunti e per le molte attività svolte dal­l’As­sociazione nonostante il momento particolarmente difficile.

Racconigi tappa del progetto europeo Mappae per le erbe aromatiche