Pedalata estiva in memoria di tre Salesiani

342

Dal 1° all’11 agosto 2019 nuovo appuntamento ciclistico da Lombriasco al Veneto, per ricordare i salesiani Defend, Scremin e Bernardi.

 

Pedalata Salesiani Lombriasco

Un percorso in bicicletta per fare dei ragazzi “buoni cristiani e onesti cittadini”, seguendo gli insegnamenti di San Giovanni Bosco, era l’idea di tre salesiani -Leonardo Defend, Giuseppe Scremin e Giovanni Bernardi- tragicamente scomparsi nel giugno del 1979. «Dobbiamo organizzare una pedalata fino a Venezia, per occupare i ragazzi durante l’estate, come faceva Don Bosco nelle passeggiate autunnali, facendoli sia faticare che divertire, togliendoli così dall’ozio delle vacanze», ripeteva continuamente Giovanni, per gli amici Nane.

Sono ormai passati 40 anni dalla tragedia, ma già a partire dal terzo anniversario di morte questo sogno è diventato realtà: non solo la pedalata fino a Venezia, ma anche la visita ai cimiteri e ai familiari dei defunti.
Il tour in bicicletta è diventato un appuntamento fisso da oltre 35 anni, con itinerari sia in Italia che in Europa. «Sin dal primo giro il nostro motto è “Pedalare insieme per costruire insieme” ed è bello vedere di quali cose siano capaci i giovani, anche quelli di oggi -sottolineano gli organizzatori- Alla fine, non ci si sente degli eroi, ma gente che ha scoperto un po’ di più il vero volto degli altri, di se stessi e della propria vita». Aggiungono i Salesiani: «Ripercorrendo in bici il cammino dove la morte quarant’anni fa li ha colti nel momento meno atteso, ci immedesimiamo nelle loro immagini e nel loro ricco patrimonio spirituale».

Quest’anno la pedalata interesserà le prime due settimane di agosto (dal 1° al 14) con partenza e arrivo presso i Salesiani di Lombriasco.
Saranno circa 1.000 i chilometri percorsi tra andata e ritorno. Le tappe saranno molte: Casale, Treviglio, Verona, Castello di Godego, Padova, Mestre, San Vito al Tagliamento, Caorle, Longarone, Vervio, Mortirolo, Aprica, Tirano, Trenino Rosso, Bernina, Livigno, Bormio, Ghisallo, Usmate, Asti e Colle Don Bosco.
«Girare l’Italia o l’Europa con mete finali o intermedie che facciano riflettere e pensare» è l’obiettivo del programma. «La bicicletta, anche se un po’ faticosa e impegnativa, è il mezzo ideale».

Chi fosse interessato, giovani e adulti, può contattare l’organizzatore salesiano Ottavio Forzatti al numero 339-7783374 oppure mandare un’email all’indirizzo ottavio@forzatti.cnosfap.netverrano fornite le informazioni necessarie in dettaglio, incluse attrezzatura e indumenti necessari, orari, prezzo e allenamenti.