Rassegna teatrale Teatro Migrante a Santena

810

Superare le paure, andando oltre i muri e le barriere, grazie al teatro: giovedì 13 febbraio arriva a Santena la rassegna teatrale “Teatro Migrante”.

Teatro Migrante

Arriva a Santena la rassegna teatrale “Teatro Migrante”, proposta da “Via Scalabrini 3”, l’Animazione Giovanile Interculturale dei Missionari Scalabriniani in Europa.

Appuntamento giovedì 13 febbraio 2020 con lo spettacolo “Bricks – Oltre i muri del web”, alle 21 nei locali del teatro Elios di via Vittorio Veneto 31.
«I ragazzi della Compagnia teatrale racconteranno cosa avviene in rete: gli hater, le fake news, interrogandosi su quanto sia necessario incontrarsi e conoscersi di persona –spiega Lidia Pollone, assessore alla Politiche sociali di Santena- Il web ci ha aiutato ad ampliare gli orizzonti, ma per molti versi ha innalzato nuovi confini ed è lì che bisogna andare a lavorare. Non resta che invitare i giovani e meno giovani a partecipare a questi spettacoli per riflettere e approfondire il tema»

La rassegna offre l’occasione per parlare di migrazioni, con il linguaggio teatrale, in maniera diversa da quanto viene presentato dai mass media, tra voci comuni e paure diffuse, per raccontare la reale situazione vissuta dai migranti di oggi nel mondo e in Italia.

L’idea nasce da un gruppo di giovani del chierese che negli anni ha partecipato al “Campo Io Ci Sto fra i migranti” nella provincia di Foggia e  dall’esperienza dello scorso anno della rassegna cinematografica “CineMigrante” sul medesimo territorio.
«Teatro Migrante è una rassegna itinerante tra quattro Comuni del territorioun progetto molto interessante al quale abbiamo dato sostegno proprio per la metodologia con cui questo gruppo approccia all’argomento, ovvero con il teatro, ma nello specifico con la cultura -conclude l’assessore- Conoscere è il primo passo per comprendere e l’arte, in questi casi, ha una funzione educativa e divulgativa molto importante».

Gli spettacoli sono tutti a ingresso gratuito.