Servizi a domanda individuale, Carmagnola non cambia le tariffe

273

Servizi a domanda individuale, Carmagnola approva il bilancio di previsione 2021: copertura al 55% e tariffe invariate.

servizi a domanda individuale Carmagnola estate ragazzi
L’estate ragazzi comunale al centro sportivo di via Roma: il Comune di Carmagnola ha approvato il bilancio dei servizi a domanda individuale, mantenendo inalterate gran parte delle tariffe per il 2021

Costi per 1,8 milioni di euro a fronte di incassi per circa un milione: l’Amministrazione di Carmagnola ha approvato tariffe e bilancio preventivo per i cosiddetti “servizi a domanda individuale“, ovvero asilo nido, centri estivi e punto gioco, mense scolastiche, mercati e musei.

La spesa più rilevante è sicuramente quella per la mensa scolastica, con 1,24 milioni di euro di costi (di cui 208 mila per il personale) a fronte di entrate per 820 mila euro, il 66%.

La percentuale più alta di copertura è quella dell’asilo nido: 150 mila euro incassati, con uscite per 192 mila (il 78%).

Domande di ammissione all’asilo nido comunale di Carmagnola

Decisamente inferiori, invece, le statistiche per i centri estivi (80 mila euro di uscite, 24 mila di entrate, ovvero il 30%) e per il punto gioco (5 mila euro di entrate su 81 mila, il 6%).

Anche i mercati presentano un costo annuo di 184 mila euro, a fronte di ricavi per 20 mila, poco più del 10% del totale.

Fanalino di coda i musei: 82 mila euro di costi, compresi 46 mila di personale, e solamente 2 mila di entrate.

Sul fronte delle tariffe, restano in gran parte invariate, visto anche il periodo di crisi legato alla pandemia: nessun cambiamento è stato infatti apportato, nel 2021, per mense, spazio gioco, rette del nido, ludoteca e vacanza sportiva.

Immutati anche i costi per le diverse attività all’interno degli impianti sportivi comunali.

Inaugurata la mensa alla scuola primaria del III Comprensivo di Carmagnola