Sfida in cucina nel nome del peperone

120

Foodblogger contest peperone cucina

Un’ora e mezza di tempo, una scatola di ingredienti a sorpresa e il peperone di Carmagnola: questi gli elementi della sfida che ha visto protagoniste nove coppie di foodblogger e professionisti dello street food nelle cucine de “La Città del Gusto” di Torino.

L’appassionante gara culinaria, organizzata dal Gambero Rosso in collaborazione con il Comune per promuovere la Sagra, ha visto le coppie sfidarsi nella preparazione di un piatto che interpretasse e valorizzasse il peperone carmagnolese, utilizzando tutti gli ingredienti a disposizione nella propria “mistery box”. Una sfida “all’ultimo fornello”, che ha divertito i partecipanti e prodotto risultati interessanti sotto il profilo gastronomico: sapori mediterranei e composizioni dal gusto orientale, cucina fusion e interpretazioni ardite che hanno stuzzicato la Giuria.

vincitori foodblogger peperoneLa coppia vincitrice -formata da Alessandra Giovanile, foodblogger di www.ricettedicultura.com,  e Renato Berra, pr della Locanda di Betti- si è aggiudicata una copia della Guida Street Food del Gambero Rosso e 10 chili di peperoni di Carmagnola, che saranno consegnati in occasione della prossima Sagra. La loro ricetta: un fagottino di pollo con una farcitura di peperone,  accompagnato da peperone arrostito con pancetta e cipolla su una crema di piselli e ricotta.

Una menzione speciale è andata anche alle due coppie che meglio si sono distinte per la valorizzazione del Peperone: Marco Basso e Beatrice Di Tullio hanno presentato un estivo involtino di peperone con ricotta e radicchio; Federica De Luca e Alessio Cutrì hanno invece dato vita a un’interpretazione estiva della peperonata, servita fredda con un battuto di olive e capperi, su un letto di crema di fagioli cannellini.

«La gara, seguita in diretta Twitter attraverso l’hashtag #peperò, ha fatto emergere le potenzialità del prodotto carmagnolese, reinterpretato sia in versione street, sia tramite varianti più tradizionali», commentano gli organizzatori. Al termine della sfida, i concorrenti hanno potuto assaggiare i piatti e gustare i prodotti offerti dalle aziende del territorio “C’era Una Volta Una Ricetta” di Chiara Tomenotti, “AgriMacelleria Cappello”, il birrificio artigianale “Have a Nice Trip”, i formaggi di “Nonna Gena” e le torte della pasticceria “Berlicabarbis”.

Maurizio Infossi