Spazzamento manuale in centro fino al 2022

264

Confermato per tre anni lo spazzamento manuale in tutto il centro storico di Carmagnola Pampaloni: “più pulizia e un risparmio per il Comune”.

Uno dei carretti utilizzati per lo spazzamento manuale nel centro storico di Carmagnola
Uno dei carretti utilizzati per lo spazzamento manuale nel centro storico di Carmagnola

Lo spazzamento manuale in centro sarà attivo fino a tutto il 2022, gestito direttamente dal Comune. La Giunta Gaveglio ha infatti confermato il servizio, avviato in via sperimentale dal gennaio 2017.

Riguarderà le seguenti vie o piazze: Antichi Bastioni
, Avvocato Ferrero
, Balme, Baravalle, Bellini, Berti, Bertini
, Bobba, Boselli, Bra, Cantù, Carducci, Carena
, Cavalli
, Cavassa, Cellini
, Delle Cherche
, Conte di Carmagnola
, Cornaglia, Dante, Donatori di sangue, Donizzetti
, Duse
, Ex Internati, Galimberti
, Garavella, Gardezzana, Garibaldi, Granaglie
, Lagnasco, Lionne, Lomellini, Manzoni, Marconi, IV Martiri
, Matteotti, Mazzini
, Menocchio
, Milanesio di Coassolo, Ospedale, degli Orti
, Peyla, Del Popolo, Porta Zucchetta, Provvidenza
, Rabbiotto
, Raineri, Rossini, Sacchirone
, San Benedetto, San Bernardino, San Gerolamo, San Giacomo, Sant’Agostino, Sant’Antonio, Santarosa
, Serratrice, Spanzotti
, Tasso (Pipino), Trenta Aprile, Valobra
, Verdi
, Vittorio Veneto. Inclusi anche i giardini Unità d’Italia, del Castello e viale Ex Internati.

«Grazie a questo progetto, oltre ad avere un centro cittadino decisamente più pulito, sono stati intensificati i controlli sugli abbandoni e gli errati conferimenti dei rifiuti; sono diminuiti i rifiuti domestici o di attività commerciali nei cestini getta-carta stradali ed è stato possibile avviare la raccolta differenziata negli spazi pubblici commenta l’assessore all’igiene urbana, Massimiliano Pampaloni, soddisfatto anche per l’aspetto economico dell’intera operazione- Il servizio ha un costo previsto di 34 mila euro all’anno, mentre l’eliminazione dall’appalto generale del Consorzio Chierese ha consentito un risparmio di circa 64 mila. Non dimentichiamo inoltre che il personale utilizzato nel servizio proviene da cantieri di lavoro per disoccupati e inserimenti lavorativi».