Un riconoscimento dalla Regione per la Protezione Civile di Moretta

518

Il gruppo di Protezione Civile di Moretta ha ricevuto, nei giorni scorsi, un riconoscimento dalla Regione Piemonte per lo straordinario lavoro svolto nel corso della pandemia.

Moretta Protezione Civile
La squadra di volontari della Protezione Civile di Moretta ha ricevuto un riconoscimento dalla Regione

La squadra di Protezione Civile di Moretta, coordinata da Ignazio Nocilla, ha ricevuto nei giorni scorsi l’attestato con nastrino della Regione Piemonte, per lo straordinario impegno assunto negli ultimi due anni per il superamento dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Il gruppo si è infatti occupato della distribuzione delle mascherine e della consegna a domicilio di spesa e farmaci, oltre a prestare la propria assistenza al punto vaccinale.

A consegnare l’attestato ai volontari è stato il sindaco Gianni Gatti, accompagnato
dalla giunta e da alcuni consiglieri comunali.

Una delegazione di Moretta in visita al palazzo di Holyroodhouse in Scozia

“Durante la pandemia abbiamo avuto un compito quotidiano, che è andato oltre l’emergenza -ricorda Nocilla- Ci siamo messi a disposizione della comunità, in un periodo particolarmente complicato, per lavorare insieme al superamento della crisi sanitaria e per mantenere compatta la comunità stessa”. 

Accanto al riconoscimento Covid, la Regione ha conferito anche un attestato per
l’impegno nelle emergenze.

Gianni Gatti, sindaco di Moretta, aggiunge: “Il ruolo giocato dalla protezione Civile è
encomiabile. Non solo nell’emergenza, ma anche nella prevenzione. Avere un gruppo efficiente ed efficace significa poter contare su un supporto fondamentale in caso di criticità. Per questo il Comune non smetterà mai di ringraziare e di supportare la Protezione Civile. Nel 2021, con il supporto di un contributo ottenuto dalla Fondazione Crt, il gruppo è stato dotato di un nuovo pick-up e recentemente sono stati stanziati dei fondi per l’acquisto di nuove divise. Oggi il gruppo è numeroso, ma le loro porte sono sempre aperte a nuovi volontari, il ricambio generazionale è fondamentale per la crescita di questa associazione“.

Moretta: lavori di messa in sicurezza lungo il Varaita e il Po