Virle, proseguono i lavori per la variante al piano regolatore

676

Prosegue l’iter per la variante al piano regolatore di Virle: pubblicata la proposta tecnica al progetto preliminare.

piano regolatore Virle
Prosegue l’iter per la variante al Piano Regolatore di Virle Piemonte (foto di Enrico Cairoli – Comune di Virle Piemonte)

L’Amministrazione di Virle Piemonte porta avanti l’iter per la variante al piano regolatore del Comune.

Il progetto ha diversi obiettivi, a partire dall’adeguamento del PRGC al Piano paesaggistico regionale, oltre a ottenere un importante recupero del patrimonio urbanistico ed edilizio già esistente.

Fino a fine febbraio, sul sito istituzionale del Comune di Virle, sono pubblicati gli elaborati della proposta tecnica del progetto preliminare della variante generale, visibili anche all’ufficio Segreteria del municipio.

Ora siamo al primo step della variante al piano regolatore, che tiene già conto di una conferenza di co-pianificazione che ho convocato e a cui hanno partecipato il Ministero dei beni culturali, la Soprintendenza, la Regione Piemonte e la Città metropolitana di Torino, oltre ad un tavolo informale invitato da me tra gli stessi soggetti -spiega il sindaco di Virle, Mattia RobastoQuando si fa una variante generale come nel nostro caso è auspicabile che ci sia il maggior grado di collaborazione e condivisione tra i diversi enti che si devono esprimere in tutte le fasi del lavoro“.

Da questi incontri sono state proposte modifiche e migliorie da apportare al progetto preliminare: il Consiglio comunale ha quindi adottato la proposta tecnica, lo scorso 29 dicembre 2020.

Ora si aprirà una fase che non guarda più solo agli ordini sovraordinati ma che è aperta ai cittadini: potranno presentare osservazioni e richieste di modifica al piano regolatore, che noi valuteremo e a cui risponderemo espressamente se verranno accolte oppure no – specifica il primo cittadino – Ho fatto questa scelta perché ciò ci consentirà di giungere ad un progetto definitivo di variante assolutamente condiviso, in un’ottica non solo verticale, quindi con un dialogo tra gli enti superiori, ma anche orizzontale: con i cittadini, le imprese, e tutti coloro che sono interessati ad intervenire nel progetto“.

Da giovedì 11 febbraio le osservazioni e le proposte nel pubblico interesse dovranno essere riferite separatamente ad aspetti ambientali e ad aspetti urbanistici; potranno essere consegnate in carta semplice all’ufficio Protocollo del Comune di Virle oppure inviate via PEC all’indirizzo virle.piemonte@cert.ruparpiemonte.it entro il 28 febbraio 2021.

Virle Piemonte: si procede con la variante al piano regolatore