25 aprile, il programma della Festa della Liberazione a Carmagnola

322

Commemorazione istituzionale e attività collaterali a Carmagnola mercoledì 25 aprile.

La Festa della Liberazione sarà anche quest’anno occasione di riflessione e di ricordo a Carmagnola. Al programma della celebrazione istituzionale, che si terrà mercoledì 25 aprile, si affiancano infatti alcune iniziative che vedono il coinvolgimento di diverse classi dei Comprensivi carmagnolesi, con l’obiettivo di approfondire la conoscenza della storia del nostro Paese e della Costituzione.

Ricorre infatti quest’anno il 70° anniversario dell’entrata in vigore della Costituzione Italiana. In occasione di questa ricorrenza il Comune, in collaborazione con la Consulta Giovanile ha proposto ai Comprensivi Carmagnolesi la realizzazione di un progetto/laboratorio per approfondire la conoscenza degli eventi storici legati alla Seconda Guerra Mondiale e alla successiva elaborazione della Costituzione italiana, con particolare riferimento ai principi fondamentali e ai diritti/doveri dei cittadini.

L’iniziativa è stata accolta con favore dai tre Comprensivi e vede la partecipazione di 8 classi della seconda e terza media, con i relativi docenti. Nei mesi di marzo e aprile sono stati proposti incontri informativi in classe, a cura della Consulta Giovanile e gli studenti sono stati invitati ad approfondire gli argomenti in classe e a preparare un elaborato. I lavori degli studenti, sui temi della Costituzione, saranno presentati al pubblico ed esposti in prossimità della Festa della Repubblica.

Il programma della commemorazione istituzionale

  • Ore 9:30 – ritrovo della Filarmonica e dei labari delle associazioni presso piazza Rayneri.
    Ore 10 – Spostamento in bus a borgo Salsasio per la commemorazione presso la lapide dell’incendio, in piazza XXV Luglio.
  • Ore 10:20 – Cimitero Capoluogo, omaggio al Capitano Ferruccio Valobra presso il cimitero ebraico, con la partecipazione del sig. Alberto Segre in rappresentanza della Comunità Ebraica di Torino. A seguire, omaggio ai caduti nei lager presso il monumento collocato nel 1° campo.
  • Ore 10:50 – corteo con partenza dal Cimitero, via Papa Giovanni XXIII, via S. Francesco di Sales, corso Sacchirone e arrivo presso il Giardino del municipio. Nel Giardino, omaggio presso il monumento agli ex Internati, poi prosecuzione del corteo attraverso via Boselli, sino in piazza Sant’Agostino.
  • Ore 11:20 circa, in piazza Sant’Agostino, commemorazione ufficiale con il discorso del Sindaco, Ivana Gaveglio e dell’Oratore Ufficiale ANPI, sezione di Carmagnola, Naomi Nervo.
    Chiuderà la commemorazione il concerto della Filarmonica.
  • Alle ore 18 ammainabandiera a cura dell’Associazione Nazionale Alpini

Anche durante la commemorazione istituzionale i giovani saranno protagonisti: la Consulta Giovanile proporrà due letture presso Borgo Salsasio e il Cimitero capoluogo mentre gli studenti del Gruppo di Lettura del Comprensivo Carmagnola 2, accompagnati dalla professoressa Annamaria Nigro leggeranno alcuni testi presso i Giardini del Municipio.

A fianco della manifestazione istituzionale, anche quest’anno sarà proposta un’iniziativa collaterale a cura di ANPI, Consulta Giovanile e Treno della Memoria: in piazza Sant’Agostino, nell’area pedonale dietro al monumento, nella giornata del 25 aprile sarà visionabile la mostra “Mai più fascismi, mai più razzismi”.

Il sindaco Gaveglio sul 25 aprile

Commenta il Sindaco, Ivana Gaveglio: “Quest’anno, in occasione del 70° dell’entrata in vigore della nostra Costituzione, ci è parso doveroso proporre alle scuole, con la Consulta Giovanile, la possibilità di affrontare un percorso di approfondimento sul testo fondamentale del nostro ordinamento. Nonostante i suoi 70 anni, la Costituzione, che fonda le sue radici nella lotta al nazifascismo e nel desiderio di una società pacifica e ugualitaria dopo gli anni della guerra, porta in sé dei valori e un messaggio di uguaglianza e rispetto sempre attuale. Non possiamo essere cittadini responsabili e consapevoli se non conosciamo il testo dal quale discendono tutte le nostre leggi, né le sue radici storiche.

Ringrazio i Comprensivi, i Dirigenti scolastici e i Docenti che hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa proposta – prosegue Gaveglio – nonché i giovani della Consulta che con impegno stanno portando avanti l’iniziativa nelle scuole. Invito tutti a partecipare alla commemorazione del 25 aprile, sarà un momento di riflessione per tutti”.