400 metri di stoffa per l’ospedale di Matiri grazie ai giovani di Casalgrasso

248

Grazie alle offerte raccolte dal Gruppo Giovani di Casalgrasso l’ospedale di Matiri in Kenya avrà a disposizione 400 metri di stoffa per realizzare nuovi camici, teli sterilizzati, lenzuola e biancheria.

Matiri giovani Casalgrasso
A cucire nuovi camici, teli sterilizzati e lenzuola sarà la volontaria e sarta esperta Ruth Mugure

L’ospedale di Matiri in Kenya, in cui opera Fratel Beppe Gaido, missionario e medico chirurgo di origine casalgrassese, potrà contare su nuovi camici, teli sterilizzati, lenzuola e biancheria: grazie alle offerte raccolte dal Gruppo Giovani di Casalgrasso è stato infatti possibile acquistare 400 metri di stoffa.

Ad occuparsi del lavoro di sartoria è la volontaria Ruth Mugure.

“Anche quest’anno, Ruth donerà un mese del proprio tempo all’ospedale, a titolo completamente gratuito –racconta Fratel Beppe Gaido- Pensiamo di cambiare tutta la teleria della sala operatoria (teli, lenzuola e camici), ormai strappata, lisa e piena di buchi, e, se ci sarà tempo, di preparare anche nuove camicie da notte e pigiami per il reparto donne: anche in quel settore dell’ospedale la biancheria è infatti molto carente e in pessime condizioni. Ringrazio di cuore i giovani dell’oratorio di Casalgrasso per la generosa offerta. Un grazie speciale a Ruth per il suo preziosissimo lavoro di volontariato”.

Fratel Beppe Gaido ha incontrato i ragazzi dell’oratorio di Casalgrasso