A Santena i libri arrivano direttamente a casa con “Book a Book”

141

La biblioteca civica Enzo Marioni di Santena dà il via a “Book a Book”, il servizio di prestito e consegna a domicilio dei libri.

santena libri
Alla biblioteca di Santena avviata un’iniziativa per la consegna dei libri direttamente a casa dei cittadini

Per mantenere vivo il rapporto con i propri lettori, anche in questo periodo di emergenza sanitaria, la biblioteca Enzo Marioni di Santena ha dato il via a “Book a Book”, un’iniziativa che permette ai cittadini di ricevere i libri direttamente a casa propria.

In un periodo in cui la biblioteca deve necessariamente rimanere chiusa, sarà il personale a recepire le richieste e su appuntamento a portare i libri a casa di quanti ne faranno richiesta –spiega Rosella Fogliato, assessore alle Politiche di sviluppo economico e al Commercio, con delega ai servizi della biblioteca-  Il servizio, assolutamente gratuito, si svolgerà nel pieno rispetto di tutte le misure di sicurezza indispensabili per arginare la diffusione del virus Covid-19″. 

Tutti i residenti nel territorio comunale di Santena potranno richiedere la consegna a casa dei volumi prenotando tramite messaggio Whatsapp al numero 345 3531505 oppure inviando un’email all’indirizzo bibliotecasantena@gmail.com.
Ogni persona potrà prenotare un massimo di due testi per adulti e tre libri per bambini alla volta.

Prima di ordinare un libro è necessario verificare la disponibilità sul catalogo di Sbam, il sistema bibliotecario dell’area metropolitana di Torino.
La consegna a domicilio potrà avvenire il martedì nella fascia oraria dalle 10 alle 12 ed il venerdì dalle 14 alle 16.

Si potranno anche ordinare libri a sorpresa, indicando soltanto un genere a scelta tra narrativa, romanzi italiani o stranieri, romanzi gialli, graphic novel e saggistica e lasciando che siano i bibliotecari a scegliere il titolo.

La consegna dei libri a domicilio è la concretizzazione di “En Plein Air”, un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione di Santena per avvicinare alla lettura i cittadini che normalmente non frequentano la bibliotecaconclude l’assessore Fogliato- Nonostante il periodo di difficoltà siamo felici che la biblioteca, pur in forma diversa, mantenga la propria fisionomia, continuando a essere promotrice e fucina di cultura”. 

Regalare e leggere libri la notte di Natale: il Jolabokaflod, la bella tradizione islandese