A Villastellone una ricerca sui campi di concentramento

788

L’assessore alla cultura di Villastellone, Caterina Nicco, invita a condividere con lei testimonianze, storie e ricordi che riguardano persone deportate e internate nei campi di concentramento, per poter rielaborare queste memorie.

Bambini campi di concentramento Villastellone
Bambini nei lager nazisti (foto archivio Armata Rossa)

Il Comune di Villastellone sta realizzando una raccolta di testimonianze su internati nei campi di concentramento.

In seguito alla numerosa partecipazione di cittadini alla “Giornata della Memoria”, svoltasi lo scorso 25 gennaio 2020, l’assessore alla Cultura Caterina Nicco invita quanti abbiano ricordi e storie riguardanti persone che furono deportate e internate nei lager nazi-fascisti a scriverle e/o riferirle a lei.

“Invito i miei concittadini a comunicarmi quanto prima queste storie, in modo che ci sia il tempo necessario per raccogliere e quindi rielaborare queste ‘memorie’, in previsione della giornata dedicata al ricordo dei reduci dai Campi“, sottolinea.

L’assessore Caterina Nicco si rende disponibile ogni martedì dalle 10 alle 12 in municipio, nella Sala Giunta, per ricevere chiunque desideri contribuire a questa progetto di memoria collettiva.