Ac Cambiano, salvi oltre 100 anni di storia del calcio cambianese?

1200

Rilevata la squadra dell’Ac Cambiano, che da oltre 100 anni rappresenta il calcio in paese, con nuova domanda di iscrizione alla FIGC. Nel 2019 erano state sospese le attività sportive.

ac cambiano
Una foto di repertorio dell’Ac Cambiano, che dal 2019 non è più iscritta alla FIGC per ragioni economiche

La storica squadra di calcio dell’Ac Cambiano, con alle spalle oltre 100 anni di storia, potrebbe essere salvata grazie all’intervento del presidente del San Luigi Calcio, Attilio Garabello, che ha proposto di rilevare la società sportiva mantenendone il nome, il logo e i colori.

L’annuncio è stato dato dalla ex presidente dell’Ac Cambiano, Emma Mariotto, costretta per problemi economici nel 2019 a revocare l’iscrizione della prima squadra calcio al campionato e successivamente a cessare le sole attività sportive (la società esiste ancora) -fanno sapere dalla società in un comunicato- La domanda di iscrizione alla FIGC è stata presentata; la risposta è prevista entro il mese di luglio: si salverebbero così più di 100 anni della storia calcio cambianese”.

La richiesta di subentro da parte del San Luigi è stata finora accolta in modo favorevole dai dirigenti regionali della Federazione calcistica, ma la parola finale spetta a Roma. In caso di esito negativo-assicurano dal team- verrà comunque fondata una nuova società, ma con nome, colori e logo se non identici, molto simili.

Avevo accettato la presidenza dell’Ac Cambiano con la speranza di poterla salvare insieme alla sua lunga e gloriosa storia, nella convinzione che essa avesse svolto in tanti anni e potesse ancora svolgere un ruolo sociale ed educativo importante per i giovani del nostro paese e per la promozione della pratica sportiva, contribuendo nello stesso tempo a dare visibilità e vanto a Cambiano come era stato nel passato -commenta la presidente uscente, Emma Mariotto– Non sono stata aiutata nel mio intento dalle Istituzioni come mi ero invece attesa, ma solo da alcune modeste sponsorizzazioni, nonostante la crisi economica, e da pochi e preziosi volontari che ringrazio per la loro dedizione; tuttavia la speranza iniziale non l’ho mai abbandonata. Sarò pertanto ben lieta di passare al San Luigi il testimone dell’Ac Cambiano, a cui ho dedicato impegno, tempo e risorse personali, in una situazione particolarmente difficile”.