Allerta meteo in Piemonte, la situazione aggiornata sul territorio

804

Resta l’allerta arancione per la pianura cuneese e in molte valli del Piemonte a causa delle condizioni meteo. Per il Po si prevede una piena ordinaria, ma preoccupano i corsi d’acqua secondari: osservato speciale il Maira a Racconigi, mentre Pancalieri ha richiesto 500 sacchi di juta come misura di precauzione contro possibili esondazioni del Pellice. Allerta gialla a Carmagnola, senza per ora situazioni di emergenza.

allerta meteo piemonte
La sala operativa della Protezione Civile è attiva 24 ore su 24 a causa dell’allerta meteo che interessa il territorio (foto: sito internet Regione Piemonte)

Prosegue l’allerta meteo in Piemonte: ecco gli ultimi aggiornamenti contenuti nel bollettino emesso poco fa da Arpa Piemonte e valido fino alle 13 di domani, domenica 21 maggio, salvo ulteriori evoluzioni.

Resta l’allerta arancione per rischio idrogeologico e idraulico nella pianura cuneese e in diverse zone montane, tra cui Alta e Bassa Valsusa e le valli Chisone, Pellice, Stura, Orco, Lanzo, Sangone, Po, Varaita, Maira e Tanaro.

Sul resto del territorio piemontese (tra cui il Comune di Carmagnola, dove non si segnalano situazioni di emergenza), invece, l’allerta è gialla sia per oggi che per domani.

Maltempo: allerta arancione nella pianura cuneese e altre zone del Piemonte

«Fino al pomeriggio di domani sono attese precipitazioni forti o molto forti sulla fascia pedemontana di Torinese e Cuneese -dichiarano dalla Regione Piemonte, che da ieri ha attivato la Sala Operativa attiva 24 ore su 24- Per quanto riguarda Po e Tanaro si prevedono piene ordinarie, mentre sul reticolo idrografico secondario si potrebbero verificare situazioni di criticità».

Per quanto riguarda il territorio Carmagnolese, viene indicato che particolare attenzione viene dedicata al Maira a Racconigi, mentre il Comune di Pancalieri ha richiesto in via cautelativa 500 sacchi di juta, da utilizzarsi presumibilmente per la creazione di barriere anti-acqua a difesa dell’abitato, che in passato è stato lambito dall’esondazione del Pellice al confine con Faule.

Previsto maltempo a Carmagnola, saltano due eventi in programma nel weekend

«Stamattina le piogge sono estese anche ai settori pedemontani e di pianura di tutta la fascia occidentale, ma i livelli dei fiumi e torrenti sono tutti sotto i livelli di guardia. È però presumibile che, viste le piogge estese, i livelli idrometrici aumenteranno -aggiungono Arpa e Regione- La situazione è monitorata in maniera costante, con particolare attenzione ai piccoli fiumi e rii che sono osservati speciali per quanto riguarda le soglie di allerta. Molta attenzione anche al rischio di frane che potrebbero determinarsi a causa della grande quantità di acqua in caduta in queste ore».

Sono al momento 63 i Centri Operativi Comunali (COC) attualmente aperti in tutto il Piemonte: 36 nel Cuneese, 25 nel Torinese, uno nell’Astigiano e uno a Casale Monferrato. La Regione ribadisce l’invito ai cittadini alla prudenza e a evitare gli spostamenti, se non strettamente necessari.

Dalla Liguria alla Calabria attraversando lo Stivale: è rischio idrogeologico per il 91% dei Comuni italiani

[ultimo aggiornamento: sabato 20 maggio 2023, ore 16:40]