Cantiere di lavoro per 12 disoccupati over 58 a Carmagnola

939

Al via a Carmagnola un cantiere di lavoro (con fondi regionali) per 12 disoccupati al di sopra dei 58 anni di età. Domande entro l’11 marzo 2020.

Verde pubblico cantiere di lavoro Carmagnola
Domande fino all’11 marzo per i nuovi cantieri di lavoro over 58 a Carmagnola

Il Comune di Carmagnola ha aderito al bando della Regione Piemonte per l’attivazione di cantieri di lavoro rivolti a persone disoccupate, sopra i 58 anni di età, ottenendo l’approvazione di un progetto che consentirà l’impiego di 12 persone per un anno.

Si tratta di un’iniziativa importante, che va a sostenere una fascia della popolazione particolarmente fragile sul mercato del lavoro, essendo costituita da persone per le quali il mercato del lavoro offre poche opportunità di reinserimento e che hanno una situazione contributiva che non consente ancora di maturare il diritto a percepire la pensione“, commentano dall’Amministrazione Gaveglio.

Il Comune di Carmagnola occuperà quindi, per un anno, 12 persone sul territorio di Carmagnola.
Possono candidarsi al bando i soggetti disoccupati, con età superiore a 58 anni, che non percepiscono ammortizzatori sociali (ad esclusione del Reddito di Cittadinanza) e non impiegati in altre attività di cantiere lavoro, residenti in Piemonte da almeno 12 mesi.

I cantieristi potranno essere impiegati dal Comune di Carmagnola in attività lavorative in ambito ambientale e attività di supporto alla struttura tecnica comunale con funzioni di manutenzione ordinaria di strade, aree pubbliche, edifici di proprietà; gestione e pulizia delle aree verdi nonché delle zone attigue.
In Piemonte saranno disponibili, in tutto 761 posti, con uno stanziamento complessivo da parte della Regione di oltre sei milioni di euro. Nella Provincia di Torino sono stati approvati 98 progetti, per un totale di 415 cantieristi.

Le persone inserite nel cantiere percepiranno un’indennità lorda giornaliera di 29,70 euro, per un massimo di 30 ore di lavoro a settimana. L’assegno sarà erogato dall’Inps al lavoratore.
I Comuni dovranno coprire le spese per la sicurezza nel luogo di lavoro e le coperture assicurative, e dovranno sostenere i costi degli oneri previdenziali, che saranno poi rimborsati dalla Regione.

La domanda di partecipazione dovrà essere consegnata a mano all’Informagiovani e Lavoro di via Bobba 8 (orari: lunedì 9–13 e 14-18; martedì 14-18; mercoledì 9-13 e 14-18; giovedì 14-18; venerdì 14-18; telefono 011-9710196) oppure al Protocollo del Comune (in municipio) o spedita via email certificata (allegando copia documento di identità) all’indirizzo protocollo.carmagnola@cert.legalmail.it entro il giorno 11 marzo 2020.

Gli interessati, residenti nel comune di Carmagnola possono ritirare il modulo di domanda rivolgendosi all’Informagiovani e Lavoro (via Bobba, 8) o scaricarlo dal sito del Comune di Carmagnola, alla sezione Avvisi.

L’assessore alle Politiche sociali, Vincenzo Inglese, commenta: “L’attivazione di questo cantiere lavoro rappresenta una buona opportunità per coloro che sono attualmente disoccupati e trovano poche opportunità nel mercato del lavoro, anche per via dell’età. E’ una iniziativa importante, che va a tutelare una fascia della popolazione particolarmente fragile di fronte alla perdita del lavoro”.