Carignano, Caramagna e Casalgrasso scelgono la continuità

104

AlbertinoGiorgio Albertino torna sindaco di Carignano, città di cui è stato Primo Cittadino dal 1983 al 1997. Le elezioni di ieri, domenica 5 giugno, hanno infatti sancito la vittoria della sua lista civica “Insieme per Carignano”, vicina al centro-destra, in continuità con i due precedenti mandati a guida Cossolo.

Albertino, classe 1949, è un dirigente Coldiretti a riposo, assessore uscente, che in questi anni ha anche ricoperto la carica di Presidente del Consorzio socio-assistenziale Cisa31.
Si è imposto con 1.872 voti, il 41,1%, superando di 200 preferenze esatte il candidato del centro-sinistra Roberto Falciola, che si è fermato al 36,73%. Terza piazza per Mauro Corpillo, alla guida della lista civica centrista “Carignano Più” (1.007 voti, 22,1%): l’ex consigliere e segretario provinciale della Lega Nord entrerà comunque in Consiglio, all’Opposizione insieme a Falciola e a due rappresentanti de “La Città che Cresce – Pd”. Albertino potrà invece contare su otto consiglieri di maggioranza su 12 scranni totali. Alle urne si sono recati il 60,6% dei carignanesi.

Si è votato anche a Caramagna Piemonte, dove è stata eletta Maria Coppola, con 938 voti (50,7%), 25 in più dello sfidante Francesco Emanuel (49,3%). Anche Coppola rappresenta la continuità con l’Amministrazione uscente, decaduta per la scomparsa del precedente sindaco Mario Riu, storico esponente del centro-sinistra in Provincia di Cuneo e consigliere provinciale. A Caramagna ha votato il 73% degli aventi diritto.

Quorum raggiunto, infine, anche a Casalgrasso, dove era in pista un’unica lista guidata dal sindaco uscente Egidio Vanzetti, che è stato così riconfermato grazie al 61% di affluenza (in caso di unico candidato, infatti, deve recarsi alle urne la maggioranza +1 degli aventi diritto).