Carmagnola: banda larga anche per la videosorveglianza

58

Accordo tra Comune e Isiline per un potenziamento della fibra ottica in tecnologia FTTH, che sarà utilizzata anche per installare nuovi servizi di videosorveglianza sul territorio.

Accordo Isiline banda larga videosorveglianza
L’assessore Pampaloni con Massimo Mellano di Isiline

La banda ultra-larga si espande a Carmagnola, grazie all’accordo tra il Comune e la società Isiline di Saluzzo, e farà da supporto tecnologico a un nuovo sistema di videosorveglianza.

Nel corso dei prossimi 12 mesi, un centinaio di servizi pubblici e oltre mille civici privati verranno infatti collegati con la fibra ottica in tecnologia FTTH (Fiber to the Home).

Da una parte, la Città di Carmagnola si impegna a garantire tempi certi sul rilascio alla società saluzzese delle autorizzazioni necessarie per utilizzare i corrugati di proprietà del Comune, al fine di ridurre gli scavi sul territorio e riutilizzare le infrastrutture già esistenti per la posa della fibra.

Dall’altra, l’azienda che fornisce servizi di rete, data center e voce, garantisce di fornire gratuitamente all’Amministrazione carmagnolese 100 collegamenti in fibra ottica da poter utilizzare per vari servizi di interesse pubblico, a cominciare da quelli di videosorveglianza.

La convenzione che abbiamo appena siglato segue quella già firmata a fine 2017: con questo nuovo accordo contiamo, nel giro di un anno, di superare i 1.500 collegamenti in tutto a Carmagnola -commenta il direttore generale di Isiline, Massimo Mellano- Lo sviluppo delle reti FTTH è fortemente condizionato dall’interesse degli Amministratori comunali: solo grazie a una continua collaborazione tra pubblica Amministrazione e operatori privati è possibile portare la fibra ottica fino all’interno degli appartamenti”.
Fino ad oggi, infatti, la fibra si fermava agli armadietti grigi lungo la strada, mentre l’ultimo tratto del collegamento fino all’abitazione è costituito da un doppino telefonico in rame, riducendo significativamente le prestazioni.

Molto soddisfatto l’assessore con delega al Centro Elaborazione Dati, Massimiliano Pampaloni, che ha seguito l’operazione con la preziosa collaborazione dell’ingegner Giovanni Delmondo: “Dopo aver ottenuto, con il precedente accordo, la fibra ottica gratuita per tutti gli edifici comunali e quasi tutte le scuole per un periodo di 23 anni, con questa nuova convenzione otteniamo gratuitamente 100 punti di connessione in fibra ad altissima qualità da utilizzare per scopi pubblici, compresa la piattaforma a cui collegare tutta la nuova videosorveglianza ad alta definizione, che cercheremo di rendere al più presto operativa in città”.