Carmagnola, Pronto Soccorso chiuso: Frappampina scrive a Cirio

162

Il consigliere di opposizione Roberto Frappampina (Il Futuro di Carmagnola) ha scritto al presidente Alberto Cirio e all’assessore regionale Icardi in merito al Pronto Soccorso del San Lorenzo, chiuso fino a fine agosto.

Frappampina cirio pronto soccorso carmagnola
Il consigliere comunale Roberto Frappampina ha scritto a Cirio e Icardi sul tema del Pronto Soccorso del San Lorenzo di Carmagnola

Il consigliere di opposizione Roberto Frappampina (Il Futuro di Carmagnola) ha scritto al presidente Alberto Cirio e all’assessore regionale Icardi in merito al Pronto Soccorso del San Lorenzo, chiuso fino a fine agosto.

Il motivo riferito della decisione è lo svolgimento di lavori di manutenzione straordinaria urgenti e indifferibili, ma soprattutto, che per sicurezza e tutela di degenti e personale si era obbligati alla chiusura temporanea del reparto -esordisce Frappampina nella sua lettera- Ma in molti ospedali, spesso, il servizio è stato tutelato anche in occasione di lavori, soprattutto quando si parla di un servizio vitale come un Pronto Soccorso“.

Carmagnola, dall’11 luglio chiude il pronto soccorso dell’ospedale San Lorenzo

Analogamente a quanto già espresso da Carmagnola Insieme (centro-sinistra) anche il timore del gruppo civico centrista “è che dietro questa temporanea chiusura si nasconda l’intenzione in un immediato futuro di depotenziare il presidio ospedaliero di Carmagnola privandolo del Pronto Soccorso“.

Spiega Frappampina: “Intanto, perché l’ospedale San Lorenzo soffre di una cronica mancanza di personale medico che si acuisce nei mesi estivi con le ferie di quelli in servizio che non vengono sostituiti viste le difficoltà a reperire personale“.

E aggiunge “Infine, perché si sta ripetendo un copione già visto. Nel 2011, infatti, in una struttura appena ristrutturata con ingenti investimenti, la Regione Piemonte chiudeva il Punto Nascita, dopo, e qui la coincidenza è marcata, che il Punto Nascita era stato chiuso temporaneamente per i tre mesi estivi.

Chiusura estiva del Pronto Soccorso: Carmagnola Insieme va all’attacco, Nicco rassicura

Per l’esponente de “Il Futuro di Carmagnola” è anche singolare la coincidenza che il taglio del Punto Nascita avvenne durante l’Amministrazione regionale di centro-destra del presidente Cota e oggi, con un’altra Amministrazione di centro-destra alla guida del Piemonte, chiude (“per il momento si spera temporaneamente“) il Pronto Soccorso di Carmagnola.

Alla luce di tutto questo, il nostro gruppo desidera avere le necessarie garanzie da parte del presidente Cirio e dell’assessore Icardi affinché l’ospedale San Lorenzo non venga depotenziato: oggi per quel che riguarda il Pronto Soccorso, domani più in generale contro ogni sottrazione di servizi e risorse -conclude Frappampina- Al contrario vengano fatti per questo ospedale seri progetti, reperiti risorse e tutto il personale utile a garantire i servizi che questa eccellenza sanitaria locale ha sempre erogato“.

Ospedale unico, medici e dirigenti Asl TO5 chiedono di essere coinvolti