Carmagnola: telecamere Ztl in centro e varchi per la lettura targhe

6929

Nel 2020 arriveranno a Carmagnola sei varchi elettronici di lettura targhe ai principali ingressi della città e sei telecamere per monitorare gli accessi alla Ztl in centro. In corso la gara d’appalto, per un valore di 200 mila euro.

ztl carmagnola
Telecamere di controllo per gli accessi in Ztl e varchi elettronici di lettura targhe in arrivo a Carmagnola

E’ in corso la gara d’appalto del Comune di Carmagnola per affidare la realizzazione e gestione dei varchi elettronici di controllo degli accessi alla Ztl nel centro storico cittadino e per il controllo delle targhe, oltre al monitoraggio di aree sensibili sul territorio comunale.

Il valore complessivo dell’opera è stato fissato in circa 200 mila euro. La gara comprende la forniture di telecamere di visualizzazione e di contesto, telecamere di lettura targhe, varchi ZTL omologati, un centro di controllo da remoto, i sistemi operativi e gli applicativi software, impianti in fibra ottica e sistemi radio per la connettività delle
apparecchiature in campo con il centro di controllo, la predisposizione ed eventuale
realizzazione del collegamento bidirezionale al Sistema centralizzato Nazionale Targhe e Transiti, oltre a manutenzione, supporto tecnico e formazione per gli operatori comunali.
Saranno soggette a controllo otto aree, di cui due nel centro storico e sei ai principali ingressi della città.

Nello specifico, il progetto a gara prevede sei telecamere Ztl in centro: una in piazza Sant’Agostino, una in piazza Garavella, una all’ingresso di via Valobra da piazza IV Martiri e tre sul lato di piazza Antichi Bastioni, agli imbocchi delle vie Porta Zucchetta, San Bernardino e Cavalli.

Serviranno a controllare la zona a traffico limitato (Ztl) in vigore dal venerdì sera fino alla domenica: prenderanno il posto delle transenne di divieto d’accesso e i trasgressori saranno multati.  “Con l’installazione degli occhi elettronici non ci sarà un allargamento o una modifica degli orari della Ztl –specificano dall’Amministrazione- Il piano è quello di rendere davvero funzionale lo stop alla circolazione in centro città in alcune fasce orarie“.

Le vie di transito interessate dai sistemi di lettura targhe saranno invece via Poirino, la ex Ss20 verso Racconigi (all’altezza della Bossola), via Sommariva (all’incrocio con via della Piramide), via del Porto a San Bernardo (alla rotonda dei Cappuccini), via Chieri e via Torino (ai Ceis) a Salsasio.

L’intervento rientra nel “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” siglato dal 2018 tra il sindaco di Carmagnola e il Prefetto di Torino per “l’adozione di strategie congiunte volte a migliorare la percezione di sicurezza dei cittadini e a contrastare ogni forma di illegalità, favorendo altresì l’impiego delle Forze di Polizia per far fronte ad esigenze straordinarie del territorio“.

Le ditte partecipanti alla gara hanno tempo fino all’11 febbraio per presentare le proprie offerte. Dall’aggiudicazione, i lavori di installazione e messa in funzione del sistema dovranno essere eseguiti in 45 giorni.